3 C
Venezia
martedì 19 Gennaio 2021

Monossido di carbonio a Castello: morti madre e figlio a San Giuseppe

Home Monossido killer Monossido di carbonio a Castello: morti madre e figlio a San Giuseppe
sponsor

monossido carbonio venezia castello due morti

sponsor

Il monossido di carbonio ha fatto due vittime oggi a Venezia. Nadia Funes, 72 anni, invalida, viveva nella casa con l’ausilio di un badante e di un assistente, e il figlio Fabio Canciani, 43 anni, portiere in un albergo di Venezia, che negli ultimi ultimi giorni restava assiduamente vicino alla madre forse per le difficoltà legate all’acqua alta.

commercial

La tragedia nel Sestiere di Castello, venerdì pomeriggio all’imbrunire. Le due persone sono state trovate morte all’interno di un appartamento e tutto fa pensare ad una verosimile intossicazione di monossido di carbonio.

Fabio Canciani non si era presentato al lavoro ed è scattato l’allarme. L’uomo, ricordato da amici e colleghi come persona disponibile e premurosa, non poteva assentarsi senza avvisare.

I primi ad arrivare nella casa, a Castello, nella zona di Sant’Isepo sono stati i vigili del fuoco. Ma dopo i primi indizi sono stati chiamati carabinieri e ambulanza.

Le due vittime sono madre e figlio. La donna aveva 72 anni e il figlio 43. Secondo i primi accertamenti la donna viveva sola con l’assistenza di una badante. Il figlio, invece, si recava a farle visita ogni giorno e un tragico destino ha voluto che fosse presente al momento delle esalazioni.

Sul posto, delimitato dai nastri della polizia per impedire qualsiasi accesso, sta operando ora la squadra Nucleo Nbcr (nucleare- biologico- chimico-radiologico) dei Vigili del Fuoco di Mestre allo scopo di accertare la via di provenienza del monossido di carbonio. Successivamente si dovranno stabilirne le cause della fuoriuscita.

monossido carbonio venezia castello due morti

Se ne sono andati insieme Nadia e Fabio, uccisi dal monossido di carbonio sprigionato dalla caldaia della casa.
Lei, Nadia Funes, 72 anni, invalida da qualche anno suo figlio, Fabio Canciani, 43 anni, sono stati trovati a terra nel loro appartamento a Castello in fondamenta Sant’Iseco quando erano da poco passate le quattro di ieri pomeriggio.
Una morte, la loro, che arriva nei giorni dell’acqua alta a Venezia, ma che con il flagello della città non ha nulla a che vedere. Nadia e Fabio, mamma e figlio, sono morti per una fuga di monossido di carbonio causato forse da un impianto di riscaldamento troppo vecchio e deteriorato.
IL RITROVAMENTO
A dare l’allarme sono stati i vicini di casa delle due vittime che avevano notato qualcosa di strano nell’appartamento dopo che una coppia di colleghi di lavoro di Fabio Canciani – tuttofare all’hotel Abbazia a Cannaregio – avevano provato ad entrare nell’abitazione del loro collega che ieri avrebbe dovuto essere a lavoro e non si era presentato. A quel punto, viste le difficoltà ad entrare, i vicini hanno chiamato il Suem 118, pensando che fosse successo qualcosa ai due inquilini. Con i volontari del Primo soccorso sono arrivati in supporto anche i vigili del fuoco di Venezia che hanno forzato la porta.
All’interno, riversi a terra non distante l’uno dall’altro, sono stati trovati i due corpi senza vita: immediata la chiamata al 112 che ha fatto arrivare sul posto i carabinieri per dare il via ai primi accertamenti. Al loro fianco, anche il gatto della madre.
ITALGAS
Non appena è risultato chiaro di non essere di fronte alla scena di un delitto né tantomeno a quella di una fine tragica scelta in piena volontà, tutti i sospetti si sono concentrati sulla rete di riscaldamento della casa dove madre e figlio vivevano assieme da ormai quasi un anno.
A spingere gli inquirenti verso la tragedia domestica, anche il fatto che non siano stati trovati accesi fornelli. I rilievi dei vigili del fuoco hanno individuato una perdita di monossido di carbonio e questo ha spinto le autorità a chiedere la chiusura della fornitura e dell’utenza a Italgas, per evitare che ci potessero essere altri danni anche durante gli interventi dei vigili del fuoco, dei medici e dei carabinieri, che nella serata hanno informato il resto della famiglia.
LE INDAGINI
La relazione dei carabinieri, così come il resoconto dei vigili del fuoco e dei medici verranno portati questa mattina sulla scrivania del sostituto procuratore di turno, Massimo Michelozzi che – informato durante l’intervento di ieri pomeriggio – ha disposto il sequestro dell’abitazione di madre e figlio almeno finché non saranno conclusi gli accertamenti.
Dalla procura, poi, dovrà arrivare anche il nulla osta alla sepoltura, sempre che non ci sia bisogno dell’autopsia per cercare di capire cosa sia successo ieri pomeriggio all’interno dell’abitazione di Castello, mentre fuori Venezia lottava con l’acqua alta.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

Covid, ultime notizie e aggiornamentiVaccino obbligatorioConcorso Letterario

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
commercial

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...
sponsor

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Abusi su modelle minorenni, una vittima, "eravamo carne da macello". Anche clienti facoltosi tra gli "incontri". La più giovane è del 2004, ha solo 17...

Baby Gang in tram, Sambo: “Dov’è finito il piano educativo?”. Lettere

Baby Gang in tram. (Riceviamo e pubblichiamo). Ieri è andato in scena l'ennesimo episodio di violenza ad opera di adolescenti. Gli adulti, in particolare quegli adulti che...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...
commercial

Operazione ‘Onda Lunga’: alberghi e appartamenti a Venezia con traffici dei ‘Permessi di Soggiorno’

Operazione 'Onda Lunga' della Divisione Anticrimine della Questura di Venezia: sequestri per oltre un milione di euro. Nella mattinata di oggi si è infatti svolta...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all'aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.