Mira, Il Teatro fa Centro presenta: Lampedusa

Mira, Il Teatro fa Centro, Venerdì 15 febbraio ore 21 presenta: “Lampedusa”, con Donatella Finocchiaro e Fabio Troiano.

Un testo inedito, per la prima volta rappresentato in Italia, è protagonista del prossimo spettacolo di Mira il Teatro fa centro, la stagione teatrale promossa ed organizzata al Teatro Villa dei Leoni dal Comune di Mira con la collaborazione del Circuito Multidisciplinare Arteven/Regione del Veneto.

“Un’escursione coraggiosa nelle acque oscure della migrazione di massa”, così The Guardian definisce LAMPEDUSA, l’opera teatrale di Anders Lustgarten, scrittore e drammaturgo inglese dal forte impegno politico e sociale, in scena venerdì 15 febbraio alle ore 21 al Teatro Villa dei Leoni. La traduzione è di Elena Battista mentre l’adattamento e regia sono firmati da Gianpiero Borgia.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Il flusso migratorio che percepiamo come sempre più inarrestabile sarà il vero problema delle politiche comunitarie del prossimo decennio. La nostra Europa, che avevamo immaginato senza confini, rivendica adesso la geografia dei perimetri nazionali; il metissage multietnico proposto dalla mescolanza delle culture viene allontanato in nome del rispetto della propria etnia e delle proprie tradizioni, il populismo avanza dileggiando soluzioni semplici a problemi altamente complessi. E i muri che pensavamo di avere abbandonato alla memoria della storia tornano ad erigersi con prepotenza. Su tutto, domina la paura dell’altro e lo spettro degli attentati nel cuore delle nostre città.

Lustgarten rivolge la sua attenzione alle migrazioni di massa, mettendo a confronto con coraggio la vita dei due personaggi Stefano e Denise, interpretati sul palco da Fabio Troiano e Donatella Finocchiaro. Lui è un pescatore siciliano di ultima generazione che, sfumato il lavoro degli avi, si guadagna da vivere recuperando i cadaveri dei migranti. Lei è una studentessa marocchina italiana, immigrata di seconda generazione che si mantiene agli studi lavorando come esattore per una società di recupero crediti. Le vicende dei protagonisti scorrono sulla scena su binari differenti e inizialmente distanti, ma la narrazione teatrale, parola dopo parola, costruisce un legame via via più forte tra le loro storie.

La povertà e la disperazione non sono solo lo scenario del racconto: sono causa generatrice del contrasto sociale, del male dei protagonisti. Argomento di fuga per entrambi ed insieme condizione per il miglioramento del proprio status, attraverso lo sciacallaggio della disperazione altrui. Il testo di Lustgarten è sorprendentemente un racconto sulla sopravvivenza della speranza. Dietro il disastro sistematico della politica e delle nazioni, ci sono ancora e fortunatamente le persone, la gentilezza individuale, la sorpresa dei singoli.

Successivo appuntamento in programma: 28 febbraio con La scortecata di Emma Dante.

BIGLIETTI intero € 16 – ridotto € 14 INFO E PRENOTAZIONI Mob. 334 1104633 ore 12.30 – 14.30 e 17.00 – 18.30 – promozione.teatromira@gmail.com INFORMAZIONI Teatro e Ufficio Villa dei Leoni – Mira (VE) Tel. 041 4266545 – info@teatrovilladeileonimira.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here