lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Ragazza che fa jogging aggredita a coltellate: giallo a Mogliano

HomeAggressioneRagazza che fa jogging aggredita a coltellate: giallo a Mogliano

Ragazza che fa jogging aggredita per strada: uno degli incubi peggiori per chi vuole solo fare un po’ di sport. Nel caso specifico: aggredita a coltellate e colpita ripetutamente, tanto da finire in gravi condizioni in ospedale. Per la violenza è stato fermato un minorenne, ma la vicenda è ancora tutta da chiarire.
Marta Novello è una ragazza sana e serena di 26 anni di Mogliano Veneto. Ieri pomeriggio, come tante altre volte, faceva jogging in quella via Marignana che conosce bene, in quel tratto che va da Villa Giustinian all’osteria “Al Turbine”, parallelamente dal fiume Dese. Improvvisamente è scattata la violenza, inspiegabile, bestiale.

Un agguato, forse un incidente, un’aggressione da parte di uno sconosciuto violento o forse una persona che conosceva già la ferma – forse a scopo di rapina – e la aggredisce con un coltello. Dieci coltellate almeno, sferrate con una furia cieca dove capitava e purtroppo una di esse ha colpito e oltrepassato un polmone. Per questo motivo la ragazza si trova ricoverata all’ospedale in fin di vita, mentre per l’aggressione si è saputo che è stato fermato un ragazzo di 16 anni, ma al momento la dinamica dell’aggressione non è ancora stata divulgata.

Il dramma, come in uno dei film dalla violenza peggiore, poco dopo le 17. Un testimone avrebbe riferito che l’aggressore era in bicicletta. Un’altra testimonianza avrebbe riferito di averli visti procedere affiancati ma sulle indagini, ovviamente, vige il più assoluto riserbo. Tra le poche informazioni trapelate è che tra i due ci sarebbe stata una colluttazione, quindi forse un’escalation di violenza, con strattonamenti e spinte fino a che il minorenne non ha tirato il coltello ed ha cominciato a colpire.
Marta Novello si è difesa, tanto da trascinare con sé l’aggressore sul letto del fossato. Ed ha urlato. Tanto forte che l’hanno sentita, tanto forte da far accorrere qualcuno prima di svenire sotto i colpi di quelle coltellate, apparentemente dieci ma forse di più.
I due uomini accorsi hanno cercato di aiutare i due che in un primo momento parevano caduti dentro al fossato, ma poi vedendo le ferite di Marta hanno cominciato ad intuire qualcosa della violenza, così hanno chiamato il Suem 118 e i carabinieri.

Marta oggi è ricoverata a Ca’ Foncello di Treviso, lotta tra la vita e la morte.
Il 16enne è nella mani dei carabinieri. Secondo le prime informazioni sarebbe stato fermato per tentato omicidio in seguito a tentativo di rapina.

» ti potrebbe interessare anche: “Stalking e violenze alla ex moglie. Un’aggressione a Lido ripresa dal cellulare

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Ore 12, settanta persone al Pala Expo si alzano in piedi e si mettono a cantare: è il coro della Fenice che ringrazia il...

Come in un flash mob, bello perché sorprende ed emoziona. Improvvisamente e inaspettatamente 70 persone, che parevano in attesa del proprio turno, a mezzogiorno si sono alzate in piedi e si sono esibite per mezz'ora a sorpresa, in mezzo allo stupore degli...

Da lunedì niente mezzi senza Super green pass: la rabbia dei residenti delle isole

Cattive nuove per gli abitanti nelle isole della laguna sprovvisti di Super green pass: da lunedì non potranno salire sui mezzi di trasporto. Vivere in un’isola e non poter salire sui mezzi di trasporto per recarsi al lavoro, andare a scuola, o...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...