Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeLido di VeneziaLido, resort di lusso al posto dell'ex ospedale al Mare: c'è la delibera di adeguamento al piano degli interventi

Lido, resort di lusso al posto dell’ex ospedale al Mare: c’è la delibera di adeguamento al piano degli interventi

Appello urgente: rubati zaini a Lido, uno conteneva tutore di persona disabile
Lido, resort di lusso al posto dell’ex ospedale al Mare.
La giunta comunale, nella sua ultima seduta in via Palazzo a Mestre, ha licenziato e inviato al Consiglio la proposta di delibera di adeguamento del Piano degli Interventi, che darà avvio al programma dell’amministrazione per la trasformazione di una vasta area del Lido, quella che comprende l’ex Ospedale al Mare e la spiaggia antistante, il monoblocco, La Favorita e via Cipro.

E’ un altro passo verso il recupero dell’area all’insegna del turismo di lusso: lo sviluppo immobiliare dello storico complesso dell’ex Ospedale al Mare è infatti destinato ad ospitare un albergo gestito dal Gruppo TH Resorts e un resort di livello internazionale gestito da Club Med, per un totale di 525 camere, con un investimento di 132 milioni di euro (9 dei quali in opere di urbanizzazione) interamente sostenuto dal Gruppo Cdp (Cassa depositi e prestiti).

COSA SUCCEDERA’
“La delibera – spiega la presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Venezia – dà attuazione al Protocollo d’Intesa sottoscritto il 14 giugno 2019 tra Comune di Venezia, Regione Veneto, Cassa Depositi e Prestiti S.P.A. e Cdp Investimenti Sgr S.P.A. per la riqualificazione e rivitalizzazione dell’ex Ospedale al Mare, ratificato con delibera di Giunta Comunale n. 215 del 15 luglio 2019. La variante licenziata dalla Giunta prevede la riqualificazione dell’ex Ospedale al Mare attraverso la realizzazione di un complesso turistico-ricettivo di alto livello, di una scuola internazionale di turismo e di un centro benessere privato aperto al pubblico.

DEMOLIZIONE MONOBLOCCO
Nel contempo, aggiunge la presidente, sono previsti la demolizione del monoblocco (ex Padiglione Rossi), il mantenimento di tutti i servizi sanitari oggi presenti e della piscina coperta nelle nuove strutture del complesso riqualificato, dotate delle più avanzate e moderne tecnologie, con adeguate dotazioni di spazi verdi e a parcheggio.
Il Teatro Marinoni e la chiesa, ubicati all’interno del complesso, saranno recuperati e destinati a funzioni pubbliche, mentre la spiaggia antistante l’ex Ospedale sarà sistemata nel rispetto dei particolari valori naturalistici sviluppatisi nel lungo periodo di abbandono.
Lo sviluppo immobiliare dello storico complesso dell’ex Ospedale al Mare è destinato ad ospitare un albergo gestito dal Gruppo TH Resorts e un resort di livello internazionale gestito da Club Med, per un totale di 525 camere, con un investimento di 132 milioni di euro – 9 dei quali in opere di urbanizzazione – interamente sostenuto dal Gruppo CDP.

“L’area dell’ex Favorita – prosegue la presidente della Commissione urbanistica del Comune -sarà ricondotta alla sua vocazione storica di spazio verde per l’esercizio di attività sportive e di aggregazione sociale e restituita al libero uso dei cittadini, come richiesto dalla comunità locale in occasione del processo di consultazione pubblica avviato dall’Amministrazione nell’ottobre 2016 con la pubblicazione dell’avviso per il nuovo Piano degli Interventi. Infine, la delibera prevede l’adeguamento delle norme urbanistiche per le fasce di rispetto cimiteriale, in coerenza con le disposizioni legislative in materia, con l’obiettivo di consentire la riqualificazione degli edifici degradati situati lungo il tratto di via Cipro che costeggia il cimitero del Lido”.

I COMMENTI
“Questo progetto di ampio respiro – commenta l’assessore all’Urbanistica – vuole dare un impulso decisivo al rilancio dell’isola, già avviato con la sistemazione definitiva dell’area del palazzo del Cinema e del Casinò, per anni caratterizzata dalla presenza della voragine generata dalla mancata realizzazione del nuovo Palazzo del cinema, oltre a tantissimi altri interventi sia dal punto di vista viabilistico, con l’asfaltatura e la sistemazione di molte strade, che di mobilità con ingenti investimenti dal punto di vista del trasporto pubblico elettrico”.

“L’investimento oggetto della delibera – continua l’assessore – risulta decisamente importante anche per le ricadute economiche che avrà sul territorio. Una volta che le strutture saranno a regime, si prevede, inoltre, un giro d’affari di 14 milioni di euro l’anno e un impatto occupazionale di 500 nuovi posti di lavoro. Andremo così a fare di un’area attualmente abbandonata, un esempio di rigenerazione non soltanto urbana ma anche sociale”.

“Si tratta di un passaggio fondamentale ed estremamente importante in quel percorso, che speriamo a breve il Consiglio comunale concluda, che permetterà di fare dell’Ospedale al Mare al Lido un’area in grado non solo di tornare allo splendore di un tempo, ma anche di farlo dando risposte alle esigenze della cittadinanza lidense – commentano congiuntamente il prosindaco del Lido e l’assessore al Bilancio del Comune di Venezia – Il mantenimento di tutte le attività, compresa la piscina di acqua salata coperta in nuove strutture idonee per una gestione moderna ed efficace dei servizi sanitari, che saranno potenziati, non può che dimostrare quanto questa Amministrazione tenga sempre in considerazione le istanze che ci arrivano dal territorio, come ad esempio aver tolto la Favorita dal piano delle alienazioni.

“Grazie quindi – concludono gli assessori – a tutti coloro che ora si adopereranno per concludere in fretta tutti gli aspetti burocratici di modo che, nel più breve tempo possibile, potremo dare concretezza a questi progetti”.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.