Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
2.6C
Venezia
mercoledì 03 Marzo 2021
HomeLetterelettera. Agli onorevoli Parlamentari: votate legge taglia stipendi

lettera. Agli onorevoli Parlamentari: votate legge taglia stipendi

lettera. Agli onorevoli Parlamentari: votate legge taglia stipendi

All’attenzione degli Onorevoli Parlamentari
Maurizio Sacconi (NCD,UDC)
Laura Puppato (PD)
Patrizia Bisinella (FARE)
Paola De Pin (GAL)
Simonetta Rubinato (PD)
Floriana Casellato (PD)
Renato Brunetta (FI-PDL)
Marco Marcolin (Scelta Civica)

Tagli agli stipendi dei parlamentari, cari colleghi Parlamentari, fate come il Movimento 5 Stelle. Tagliatevi lo stipendio senza toccare la Costituzione. Genereremo un risparmio minimo di ben 87 milioni di euro (61 milioni di euro da tagli indennità a 5.000 euro lordi, 26 milioni di euro da riduzione spese telefoniche e di viaggio e rinunce a indennità di carica come già fanno i parlamentari del Movimento 5 Stelle). Molti di più dei 57.5 milioni di euro calcolati dalla Ragioneria di Stato per i risparmi generati stravolgendo la Costituzione con la riforma Renzi-Verdini-Boschi che cambia ben 47 articoli della nostra Carta e priva i cittadini del diritto di eleggere direttamente i senatori.

La legge proposta dal Movimento 5 Stelle che arriverà in aula lunedì, ricalca quello che il sottoscritto fa già , come tutti i suoi colleghi del Movimento 5 Stelle da quando a marzo 2013 è entrato in Parlamento. In tre anni di legislatura tutti insieme abbiamo già restituito 18 milioni di euro, destinati alle fondo per il micro-credito alle piccole imprese. Grazie ai tagli dei nostri stipendi abbiamo aiutato oltre 3.000 piccoli imprenditori, commercianti, artigiani, giovani che hanno aperto una attività generando 6.000 posti di lavoro.

Altri risparmi si potrebbero generare attraverso la rendicontazione online della diaria e delle altre spese, come già facciamo da tre anni a questa parte. Ogni euro non speso durante il mese verrebbe infatti trattenuto dallo Stato generando ulteriori risparmi.

Come parlamentare M5S della provincia di Treviso ho risparmiato e restituito ad oggi più di 120mila euro e posso testimoniare con il nostro piccolo esempio che si può fare politica in maniera efficiente anche con meno risorse.

Mi aspetto quindi che anche gli altri parlamentari trevigiani sostengano la nostra proposta di legge che applica a tutti quello che il M5S fa già da tre anni senza aspettare una norma.

Il rischio è che martedì, il Governo Renzi Pd, Ncd e verdiniani affossino la nostra proposta facendola ritornare in Commissione dove finirebbe nel dimenticatoio e poi bocciata nel silenzio dopo il referendum.

Cari colleghi parlamentari, vogliate sostenere la proposta del Movimento 5 Stelle di taglio agli stipendi di tutti i parlamentari senza toccare la Costituzione, genererete risparmi per oltre 87 milioni di euro da lasciare nelle casse dello Stato. Fatelo per i cittadini.

*Gianni Pietro Girotto*
X Commissione Industria, Commercio, Turismo, Energia – Senato

22/10/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Una persona ha commentato

  1. Solo una nota: per il bilancio dello Stato italiano questi costi sono pressoché irrilevanti. Servono miliardi di Euro per finanziare il sistema pensionistico e l’enorme spesa pubblica. Il costo dei parlamentari è insignificante.

    La Riforma Costituzionale non serve di certo a ridurre la spesa pubblica. Assieme alla legge elettorale, essa ha un altro scopo: permettere a una minoranza di governare saldamente e creare le prime basi di quella svolta più autoritaria che servirà alle élite per governare in futuro, quando il collasso economico sarà irreversibile ed evidente a tutti.

    Perché Obama è per il sì? Perché i poteri forti sono per il sì? Mica per risparmiare qualche milione di Euro sui politici che sono già sul libro paga dei poteri forti!

    Volete delle vere riforme? Controllo sulla libera circolazione dei capitali. Massoneria e società segrete fuori legge per spezzare una delle cinghie di trasmissione dei poteri dell’élite a livello economico e finanziario. Rilancio dell’economia sulla base di modelli keynesiani con aumento della domanda aggregata.

    Non scrivo di certo per difendere di certo i privilegi dei nostri parlamentari, ma per evidenziare i veri problemi del Paese.

    Avv. Gianluca Teat

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.