La Lazio vince facile sul Cittadella, un 4-1 mai in discussione

ultimo aggiornamento: 16/12/2017 ore 09:31

90

Lazio, vittoria a Empoli, con un minuto di paura

I biancocelesti non hanno problemi a battere un Cittadella la cui formazione era decisamente differente rispetto a quella utilizzata solitamente in campionato. Mattatore della partita Immobile, squalificato in campionato, che segna una doppietta e fa sempre giocate intelligenti oltre a mettersi al servizio della squadra. Ora per la Lazio ci sarà da affrontare la Fiorentina il 26 dicembre, subito dopo la super sfida contro l’Inter, con un Felipe Anderson che pare essere totalmente o quasi recuperato (ottima notizia per Inzaghi).

Inzaghi decide di dare spazio a molti che in campionato non sono riusciti a mettersi in mostra: dentro Wallace, Patric, Murgia e Anderson. Per il Cittadella ben nove cambi rispetto all’ultima di campionato giocata contro l’Avellino. La Lazio dimostra subito di essere di un’altra categoria rispetto al Cittadella e all’11’ passa già in vantaggio con Ciro Immobile, che sfrutta un lancio di Milinkovic-Savic; Pelagatti non riesce a salvare il pallone sulla linea ed è 1-0. Pochi minuti dopo occasione per Milinkovic-Savic di testa, ma stavolta la traversa nega il gol ai biancocelesti.


I ragazzi di Inzaghi sono in controllo della partita con il Cittadella sempre pronto a ripartire ed in un paio di occasioni impegna Strakosha. Al minuto 24 un lancio di Leiva innesca Anderson, bravo a mettere in rete sull’uscita di Paleari; alla prima presenza da titolare in stagione il brasiliano ritrova subito il feeling con il gol. Una decina di minuti più tardi arriva anche il tris. Calcio d’angolo battuto da Murgia, Camigliano tenta di anticipare Wallace ma di testa la spedisce nella propria porta. Sul finire di primo tempo i granata provano a riaprirla con un gol di Bartolomei su punizione, viziato da un tocco di Leiva che inganna Strakosha.

Nel secondo tempo non ci sono grandi occasioni da gol, la Lazio si limita a controllare il gioco senza accelerare troppo, mentre il Cittadella prova a sfruttare qualche disattenzione dei biancocelesti per impegnare Strakosha, anche con l’ingresso di qualche forza fresca. Ci prova ancora Bartolomei ma stavolta para il portiere avversario. Cambi anche nella Lazio ma a segnare è sempre lui, Ciro Immobile, con un fantastico pallonetto (assist ancora di Leiva) su cui Paleari non può nulla e la partita finisce sul 4-1 all’Olimpico.

La Lazio conferma le buone prestazioni offerte in questa prima parte di stagione, in cui sta tenendo un buon ritmo un campionato nonostante le polemiche degli ultimi giorni su qualche sfavore arbitrale. Sarà un Natale difficile per il doppio scontro con Inter (in campionato) e Fiorentina (in Coppa Italia) ma questa Lazio può sognare in grande.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here