24.3 C
Venezia
martedì 22 Giugno 2021

La guerra commerciale per il mercato degli smartphone viene da Oriente

HometecnologiaLa guerra commerciale per il mercato degli smartphone viene da Oriente

La guerra commerciale per il mercato degli smartphone viene da Oriente

La tecnologia digitale è diventata una costante per la nostra vita. Non solo in ambito lavorativo, formativo e professionale, ma soprattutto per quanto riguarda lo svago, il relax e il nostro tempo libero. Senza nulla togliere alle attività all’aria aperta, il tempo che dedichiamo per giocare, ascoltare musica, vedere film e serie tv sulle piattaforme streaming e per ogni altro tipo di attività che prevede l’utilizzo di PC, laptop e dispositivi mobili è in netto aumento. Lo dimostra il fatto che sono in netto aumento anche le nuove uscite in termini di smartphone di ultima generazione, quelli che per intenderci prevedono già l’utilizzo effettivo del tanto vituperato 5G.

L’utilizzo dei dispositivi mobili per le nuove generazioni

La tecnologia quindi è un modello e uno stile di vita irrinunciabile, non necessariamente per quanto riguarda i cosiddetti Millenials, ma anche per tutte le generazioni precedenti, cioè da quella definita dai sociologi come X generation e ovviamente anche quella successiva, ovvero la Y. Senza escludere necessariamente i cosiddetti baby boomer, vediamo infatti come per le generazioni nate dal 1980 in poi, l’utilizzo quotidiano e spesso costante dello smartphone, ha favorito un livello di competizione tra le aziende che ben conosciamo.

Sul mercato europeo arriva la nuova offerta di “vivo”

Pensiamo ad esempio alla potenziale guerra commerciale in atto tra Samsung e iPhone, che si sfidano ormai da tempo, per avere l’egemonia e la fetta più consistente di mercato, dove sono presenti anche altre realtà contemporanee come Huawei, Xiaomi e la new entry “vivo”. Si scrive proprio così, con la prima lettera minuscola, ed è la vera novità, almeno per il mercato occidentale del 2020. C’è da fare infatti una distinzione proprio in quanto Cina e India, per citare due Paesi importanti in termini di vendite di smartphone, hanno un differente trend e un mercato alternativo rispetto a quello che noi tutti in Europa e Nord America conosciamo meglio. L’arrivo di vivo sul mercato europeo costituisce quindi una novità pronta in qualche misura a scombinare le carte o quantomeno a dare una spallata alle gerarchie che si sono create negli anni precedenti. Avrete sicuramente notato come durante questo autunno 2020 vi sia in corso d’opera una vera battaglia in atto tra Samsung e Apple, per via delle ultime novità di queste due maggiori società. Per i consumatori sapere che vi è un terzo incomodo resta una notizia confortante, per lo scenario che si prevede lungo il primo semestre del 2021.

Smartphone e tablet sempre più utilizzati per il mercato italiano

Lo smartphone e il tablet, in misura maggiore rispetto a PC e laptop sono ormai delle costanti per il nostro svago e per il tempo libero a cui nessuno rinuncia, in termini di utilizzo high tech. Pensiamo ad esempio al mercato del gioco online, rappresentato in massima parte da due segmenti come il gaming e il gambling. Oggi nel nostro Paese il numero di utenti alla ricerca di un casino italia sicuro è in netto aumento rispetto agli anni precedenti, con la domanda che mostra una crescita costante per le principali attrattive da sala da gioco virtuale. I dati per la prima parte del 2020 hanno evidenziato come vi sia stato un ritorno verso giochi di abilità come il blackjack online, il baccarat o per classici immortali come la roulette europea, i dadi, oltre a un numero significativo di slot machine con jackpot progressivi, video poker e tutto il resto. Una impennata del mercato a cui abbiamo assistito durante il primo semestre del 2020, legata in una certa misura all’utilizzo degli smartphone, visto che gli accessi sulle piattaforme di gioco legale, arrivano per il 70% proprio attraverso dispositivi mobili.

Considerazioni finali

E’ una realtà con cui bisogna fare i conti e che ha visto pronte le società che sviluppano software e app per casinò digitali. Il cambio di passo si è verificato proprio a cavallo tra il 2015 e il 2017, quando ancora la massa critica degli utenti e potenziali gamblers era ancora legata al concetto di connessione internet flat, da PC fisso e laptop. Abitudini che sono cambiate repentinamente, grazie anche al livello di sicurezza informatica di chi gli smartphone di ultima generazione dispongono. Chi non ha intuito questo cambio di guardia in termini tecnologici, è stato spazzato via dal mercato odierno, visto che oggi il device preferito per il gioco online e per il resto è proprio il nostro amato smartphone.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor