2.4 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Juve – Inter, a Torino vincono le difese

HomeSerie AJuve - Inter, a Torino vincono le difese
la notizia dopo la pubblicità
Juve - Inter, a Torino vincono le difese
during the Serie A match between FC Internazionale and ACF Fiorentina at Stadio Giuseppe Meazza on August 20, 2017 in Milan, Italy.

Partita molto bloccata quella dello Stadium, soprattutto nel primo tempo quando l’Inter gioca con personalità mentre le Juventus si limita a difendere e a giocare di ripartenza. La seconda frazione vede i bianconeri cambiare marcia e presentarsi dalle parti di Handanovic più spesso. Le difese si dimostrano solide, anche se lo 0-0 finale è anche parzialmente merito di una traversa colpita da Mandzukic. Male i due bomber argentini, la cui sfida a distanza si risolve con un nulla di fatto.

Allegri sceglie di mettere un centrocampista in più e sacrifica Dybala per inserire Matuidi, un giocatore preziosissimo per l’equilibrio della squadra. Spalletti arretra Borja Valero e schiera Brozovic in posizione da trequartista. Le prime battute sono di studio reciproco, anche se si nota di più l’Inter per il palleggio che con personalità costringe la Juve nella propria trequarti, pur senza creare particolari patemi alla retroguardia bianconera. La prima occasione del match arriva a Mandzukic su cross di Cuadrado, che sulla fascia fa quello che vuole: para Handanovic e sulla ribattuta di testa spazza Miranda. A fine primo tempo ancora il croato si rende pericoloso di testa, stavolta nulla può il portiere nerazzurro e solo la traversa salva l’Inter dallo svantaggio. Le squadre vanno negli spogliatoi senza che l’Inter abbia mai tirato verso la porta.

La Juve rientra con uno spirito diverso e un Pjanic che prende in mano le redini della squadra. I secondi 45 minuti sono di marca bianconera: Cuadrado è una furia sulla fascia e continua a mettere cross sul secondo palo per Mandzukic che spesso sovrasta D’Ambrosio. Il neo entrato Dalbert riesce a deviare quanto basta un diagonale di Khedira che sarebbe finito molto probabilmente in rete. Brozovic si vrea un’occasione dal limite ma con il sinistro spreca malamente tirando sul fondo.

Perisic assente ingiustificato della gara, non si è mai proposto in avanti con la solita costanza, non ha mai provato a saltare l’uomo o a mettere un cross per Icardi. Si è sacrificato dietro ma questo non basta, da uno come lui ci si aspetta sempre qualcosa in più. Icardi ha toccato solo 6 palloni, ingabbiato da Chiellini e Benatia ottimi in copertura e costretto a giocare più difensivamente, lui che ha nella Juventus la propria vittima preferita. Male anche il Pipita, che non riesce mai ad essere pericoloso in area avversaria. Entrambe le squadre confermano di avere nella fase difensiva una delle proprie maggiori virtù e questo campionato rimane apertissimo davanti dove sono tutte in pochi punti.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Federico Baldan
Laureato magistrale in Lingua e Letteratura Inglese e Postcoloniale a Ca' Foscari. Esperto di sport, videogiochi, fumetti.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...