Inter, sconfitto il Cagliari e momentaneo primato in classifica

98

Inter, sconfitto il Cagliari e momentaneo primato in classifica

Nell’anticipo del sabato sera si sono affrontate Cagliari e Inter, un match intenso e con continui cambi di fronte, finito 1-3 nonostante i sardi meritassero almeno il pareggio con la loro prestazione. Sono stati infatti capaci di mettere in difficoltà l’Inter per gran parte della partita per merito di un Faragò in stato di grazia e di Pavoletti, che ha fatto a sportellate con i due centrali nerazzurri per far salire la squadra. Nonostante la prestazione non sia stata delle migliori, l’Inter guadagna tre punti che le permettono di portarsi in testa alla classifica di Serie A, staremo a vedere le risposte di Juve e Napoli nelle partite di oggi.

Nei primi secondi della gara il Cagliari si guadagna un paio di calci d’angolo e costringe gli ospiti a rintanarsi nella propria area di rigore per respingere i continui assalti dei rossoblù che hanno voglia di fare risultato anche contro una formazione nettamente superiore sulla carta. Handanovic deve compiere un miracolo su una conclusione ravvicinata di Pavoletti, abile nel coordinarsi e calciare un cross dalla destra di Faragò. Miranda si fa ammonire per un tocco di mano e sarà costretto a saltare Inter-Chievo poiché era diffidato. Nella prima mezzora Barella si fa notare per delle ottime giocate sia con il pallone tra i piedi che in fase di inserimento e supporto agli attaccanti, ma è l’Inter a trovare il gol alla prima chance: cross di Candreva e Perisic in scivolata mette dentro per Icardi, che non sbaglia. Brutto colpo per il Cagliari che vede i propri sforzi vanificati dal gol dell’argentino e arretra il baricentro di qualche metro.

Nel secondo tempo Spalletti è costretto a sostituire Vecino per un problema muscolare e sceglie di mandare dentro Brozovic, che in appena due minuti mette la firma sul 2-0. Skriniar apre per il solito Candreva che mette ancora dentro, stavolta per il croato che di destro batte Rafael. Il Cagliari prova a riaprirla con l’ingresso di Farias ed il passaggio al 3-4-2-1, e gli sforzi della squadra sono premiati. Faragò mette l’ennesimo pallone in mezzo per Pavoletti, destro al volo e palla alle spalle di Handanovic per l’1-2 che ridà speranze ai ragazzi di Diego Lopez. Al 35’ ammonizione anche per Gagliardini, diffidato, che salterà il Chievo settimana prossima. Al 38’ Icardi rimette due gol di vantaggio in favore dei nerazzurri: su un’uscita sbagliata di Rafael raccoglie il pallone il capitano dell’Inter che è bravo a mettere nell’angolino per l’1-3 finale.

Grande partita del Cagliari che ha dimostrato di poter dare più di un grattacapo anche alle primissime in classifica, nonostante poi abbia dovuto cedere di fronte alla maggior concretezza degli avversari. Ma questa partita può dare ai sardi la giusta confidenza nei propri mezzi per affrontare il resto del campionato a testa altissima. L’Inter dimostra di saper leggere i momenti della partita e di essere capace di far male al primo affondo dopo aver sofferto gli attacchi avversari.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here