Crisi Inter: Napoli su Icardi, Mancini pensa alle dimissioni

15 gol in 14 partite di campionato. Numeri pazzeschi. Numeri da bomber vero, in grado di tenere testa a fenomeni del calibro di Messi, Neymar, Lewandowski e tutti i più accreditati cannonieri d’Europa e del mondo. Icardi si sta godendo un momento magico per lui e per la sua carriera: capitano dell’Inter al secondo posto in classifica e che potrà eventualmente sfruttare il risultato di stasera, posto conquistato nell’Argentina di Sampaoli con pass per il Mondiale (sorteggi alle 16) e un momento di calma nella vita privata.

Le sue prestazione degli ultimi anni ma in particolare degli ultimi mesi hanno attirato le attenzioni di molte big europee, che punterebbero su di lui come attaccante titolare della propria formazione. Su di tutte il Real Madrid parrebbe seriamente intenzionato a fare un’offerta da capogiro all’Inter: 100 milioni di euro dovrebbero essere la cifra che vorrebbe presentare il numero uno delle merengues alla società nerazzurra, una cifra che Wanda Nara (moglie ma anche agente di Icardi) vorrebbe far alzare.

La notizia è stata riportata da Marca, noto quotidiano sportivo vicino alle vicende dei blancos. Di certo il pessimo momento del Real Madrid, secondo nel girone di Champions dietro al Tottenham e quarto in Liga (ben 8 punti di distacco dal Barcellona) non ha fatto che alimentare le voci sul mercato della squadra spagnola, che probabilmente sostituirà Bale e Benzema e probabilmente anche Ronaldo, mettendo fine all’epoca della BBC.
Icardi, per numeri e qualità, può essere sicuramente tra i papabili sostituti.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Difficile però che l’operazione si concretizzi, poiché Icardi ha sempre dichiarato apertamente amore all’Inter e non ha mai preso in considerazione l’idea di accasarsi altrove. Almeno fino ad ora.

Il contratto di Maurito scade nel 2020 e in questo momento si sta lavorando per spostare la scadenza al 2023 aggiungendo un ritocco all’ingaggio del giocatore, che andrebbe a percepire ben 7 milioni. L’intenzione sarebbe anche quella di alzare la clausola di rescissione, dal momento che i prezzi del mercato stanno diventando esorbitanti e vendendo un attaccante di questo genere si può racimolare un bel gruzzoletto.

Per provare di essere veramente un top e di fare la differenza anche in grandi competizioni europee il Real potrebbe essere la scelta giusta, ma in questo momento Icardi ha un feeling particolare con città, tifosi (dopo qualche vicenda non semplice in passato) e società. Vuole riportare l’Inter in alto e probabilmente Perez dovrà virare su altri obiettivi.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here