Guide turistiche abilitate di Venezia: “Un turismo sostenibile è possibile”

ultimo aggiornamento: 20/02/2020 ore 19:16

268

Guide turistiche abilitate di Venezia: un turismo sostenibile è possibile

Negli ultimi anni la crescita esponenziale del turismo di massa a Venezia, città di limitate dimensioni e con un tessuto viario di piccola scala, ha determinato una serie di “effetti collaterali” negativi, compromettendo la vivibilità della città e rendendo i residenti insofferenti ad una situazione che è decisamente in antitesi con il concetto di turismo sostenibile.

Venezia è una delle più importanti città d’arte al mondo, tuttavia la gran parte dei turisti vengono attratti esclusivamente dalla peculiarità del luogo.
Solo una ridotta percentuale di chi visita la città considera la sua vasta offerta artistica e culturale, che annovera numerosi musei, un centinaio di chiese storiche e molti altri siti di grande interesse.
Venezia è considerata essenzialmente una “cittàcartolina”.

Le guide turistiche abilitate di Venezia, con la propria certificata conoscenza della città e un profondo amore per la stessa, svolgono un ruolo di mediatori culturali anche al di fuori dell’ambito storico-artistico. Ispirandosi anche alle indicazioni dell’UNESCO per favorire la sostenibilità del turismo, hanno avviato un progetto denominato Guide di Venezia per un Turismo Sostenibile (GVTS).

Il progetto si basa su tre linee di sviluppo dedicate al turismo sostenibile, al turismo culturale e alla salvaguardia di Venezia.

È stato realizzato un video multilingue per sensibilizzare i visitatori sulla specificità di Venezia e le sue problematiche logistiche, ponendo in evidenza da un lato le criticità di un traffico esclusivamente pedonale e dall’altro la grande entità del patrimonio artistico della città.

Il video, realizzato da Michele Parisi, è visibile sul sito Venice Sustainable Tourism (venicesustainabletourism.com) e verrà promosso tramite una campagna sui social media.

Le Guide di Venezia per un Turismo Sostenibile stanno inoltre organizzando un calendario di eventi culturali e visite guidate, che sarà reso noto a breve, per attirare un maggior numero di turisti nei musei della città.

La finalità delle visite, oltre ad illustrare la bellezza dell’arte veneziana, sarà quella di raccogliere contributi da parte dei visitatori da devolversi al restauro di opere d’arte e alla salvaguardia del patrimonio veneziano.

(foto: Enzo Pedrocco)

Una persona ha commentato

  1. Ci credo poco. La mucca verrà munta fino all’ultima stilla di latte. Buoni propositi, sulla carta. Ma un turismo limitato nei numeri ed elevato culturalmente non ci sarà mai più, a Venezia. ‘We are Venice, you are Venice’ dice lo slogan dell’iniziativa. Anche no. Noi, i veri veneziani, siamo Venezia. E basta.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here