22.8 C
Venezia
venerdì 30 Luglio 2021

Grandi Navi a Venezia: stop dal 5 luglio?

HomeGrandi Navi a VeneziaGrandi Navi a Venezia: stop dal 5 luglio?

Grandi Navi davanti a San Marco: “È necessario che il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ci convochi urgentemente, per smentire quanto dovrebbe accadere entro il prossimo 5 luglio affinché l’intera portualità veneziana ed il sindacato non riprendano a manifestare per affermare le proprie ragioni a favore del lavoro e dell’economia cittadina”.
Questo il messaggio di Filt Cgil, attraverso il suo segretario Natale Colombo, commentando l’ipotesi uscita sulla stampa su un provvedimento che sarebbe al vaglio del Governo e che anticiperebbe (rispetto al decreto varato a fine marzo) lo stop alle navi da crociera davanti a San Marco a Venezia.
Le Grandi Navi di Venezia sarebbero trasferite già dal 5 luglio in un approdo temporaneo

a Marghera.
“Una decisione – spiega Colombo – che ci trova in totale disaccordo e che, se confermata, mette in discussione tutto il lavoro svolto in questi anni per contemperare le varie necessità a partire dalla salvaguardia del lavoro e dell’impatto ambientale”.
“Come Filt Cgil nazionale, anche attraverso le strutture territoriali, abbiamo sempre favorito responsabilmente il confronto affinché si individuasse una soluzione a salvaguardia del lavoro e affinché si tenesse conto della necessità di realizzare uno specifico terminal in mare”.
Secondo il dirigente della Filt Cgil “portare immediatamente le navi da crociera a Marghera,

travalicando lo stesso specifico provvedimento del mese scorso, pur sapendo dell’inesistenza delle infrastrutture necessarie ad accogliere i passeggeri, e’ un atto assolutamente ingiustificato e irresponsabile”.
Le dichiarazioni fanno da contraltare alla posizione della Lega.
“Benissimo il ritorno delle grandi navi a Venezia in termini di ripresa economica e turistica ma assolutamente via da San Marco e dal canale della Giudecca” sono le parole del deputato veneziano della Lega Alex Bazzaro, consigliere comunale.
“La Lega, l’amministrazione comunale, il sindaco e la Regione del Veneto lo dicono da sempre: la soluzione per salvaguardare il patrimonio ambientale, monumentale e paesaggistico di Venezia è Marghera, inutile insistere sul progetto di un porto offshore”.
“In qualità di parlamentare ho insistito sulla fine della stagione delle navi da crociera in bacino e ribadito nel decreto Venezia. Bene, quindi, che dal prossimo 5 luglio, grazie anche alla Lega al governo, si metta fine a questa annosa questione e si inizi a salvaguardare concretamente la nostra laguna” conclude Bazzaro.

» leggi anche: “Grandi Navi e Venezia: manifestazioni per il ‘sì’ e per il ‘no’: il braccio di ferro che continua

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Le Grandi Navi inquinano anche a Marghera, quindi serve elettrificazione delle banchine affinché spengano i motori quando sono ferme previsto dalla DCR 90/2016 della Regione e mai attuata) e poi la conversione ad idrogeno dei loro motori.
    Resta infine comunque inaccettabile il transito di navi di grandi dimensioni in laguna e pure fuori: quante barche andrebbero su e giù in laguna per portare le migliaia di passeggeri a Venezia? Sarà il caos di barche: già sono insopportabili quelle da Fusina e da Cavallino….!
    I lavoratori del Porto? Con i soldi che spenderanno per le nuove soluzioni li si può mantenere fino alla pensione!

  2. Basta che facciano le persone serie le grandi navi non possono assolutamente passare x il canale della giudecca e bacino di San Marco e distruggere già fatto il patrimonio ambientale della nostra laguna che dobbiamo difendere! BASTA!!!!!

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.