Go Guide, nasce a Venezia il servizio di guide per un turismo consapevole e sostenibile

ultimo aggiornamento: 23/07/2020 ore 11:23

244

Go Guide, nasce a Venezia il servizio di guide per un turismo consapevole e sostenibile

Go Guide è un gruppo di guide turistiche abilitate con base a Venezia, impegnato a favore di un turismo consapevole e sostenibile, con una sensibilità verso l’accessibilità e l’inclusività. Propone itinerari in lingua dei segni italiana(LIS).

Il gò, o ghiozzo, è un pesce mediterraneo che sguazza nei fondali della laguna, con cui si preparano alcuni dei piatti più gustosi e della cucina tradizionale veneta, come il celebre risotto. Simbolo del gruppo di guide turistiche, preparate e appassionate, che vivono e conoscono il territorio in cui lavorano.

Ispirato dalla storia di una città come Venezia, nella cui cultura è radicata l’arte dell’incontro, Go Guide è impegnato a favore di un turismo sostenibile, e ha ideato una serie di attività e percorsi nel segno dell’accessibilità e dell’inclusività.

Il gruppo, composto da una ventina di guide turistiche, propone itinerari concepiti per superare le barriere architettoniche e inoltre si avvale di interpreti LIS(lingua dei segni italiana). Si rivolge a famiglie, scuole, aziende, associazioni, tour operator o semplicemente persone curiose.

Oltre ai tour classici, come passeggiate nel cuore di Venezia, gite in barca alle Isole della Laguna Nord, il Gruppo ha elaborato degli itinerari tematici.Le proposte spaziano dalla storia veneziana, architettura, arte, musica, cinema, moda, ai suoi giardini segreti, leggende e misteri, visite museali ed escursioni in laguna. Presenta anche visite in altre città, luoghi d’interesse e siti Unesco come le ville venete e le piccole città murate oppure le dolci colline del Prosecco e i panorami mozzafiato delle Dolomiti. Tutte proposte orientate al rispetto per l’ambiente e i centri storici, privilegiando il trasporto “green”.

“Il lavoro di guida turistica implica una buona dose di impegno civico” spiega il gruppo “che si traduce non solo nel comunicare la bellezza del patrimonio artistico e paesaggistico, ma anche nel promuoverne la tutela”.

Il primo itinerario è un tour in lingua dei segni italiana (LIS), in programma sabato 25 luglio 2020 (ore 10.30 Stazione di Venezia S. Lucia), a cui parteciperanno alcuni dei rappresentanti più autorevoli della comunità sorda del Nord Italia. Il percorso comincerà dal Ponte degli Scalzi per poi snodarsi attraverso il sestiere di Santa Croce, facendo tappa nei pressi di Rialto per giungere infine in Piazza San Marco.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here