Fotografo malmenato dai venditori abusivi in Piazza San marco

ultimo aggiornamento: 12/07/2015 ore 07:50

88

Fotografo malmenato dai venditori abusivi

E’ chiaro che si percepiscono padroni del territorio. Sono i venditori abusivi che gravitano in ed attorno Piazza San Marco che sempre più spesso finiscono sotto l’attenzione dei media per i metodi poco ‘urbani’ (che si sommano comunque sempre ad un’attività illecita).

Ieri pomeriggio, poco dopo le 18, un fotografo 40enne stava facendo foto ricordo ad una famiglia. Intorno, come al solito, venditori Bangla di bastoni per i selfie, grano per i colombi, palline e altre chincaglierie senza licenza.
Il fotografo avrebbe chiesto ai venditori di allontanarsi per fare la foto, mentre loro tampinavano i possibili clienti.


I venditori sono passati alle vie di fatto: il fotografo è stato aggredito e picchiato da una decina di loro ed è dovuto recarsi al pronto soccorso dell’ospedale per le contusioni.
All’arrivo della Polizia, già di pattuglia in piazza, i venditori abusivi si sono dati alla fuga, ma uno di loro è stato fermato e condotto alla centrale.

La convivenza con queste persone diventa ogni giorno più difficile. La cosa assurda è che, in mezzo a tutti i venditori abusivi che proliferano, è vivo il ricordo del Comune che ha scacciato tempo fa i venditori di grano ufficiali dalla Piazza con decreto, per motivi di igiene, decoro, e controllo sui piccioni.
Ora invece gli abusivi hanno gioco facile perchè quando vengono notati dalle forze dell’ordine gli agenti si girano spesso dall’altra parte: in fuga possono far danni, fermati fanno perdere il tempo di verbali e atti per poi venire rilasciati con sanzioni che non pagheranno mai.
Mah.

Monica Manin


12/07/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here