31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Femminicidio a Milano: lui uccide lei, due mesi fa l’aveva mandata all’ospedale

HomeCronacaFemminicidio a Milano: lui uccide lei, due mesi fa l'aveva mandata all'ospedale

Baby gang Torino coltellate nella metro

Ancora un omicidio domestico, ancora una donna uccisa.
E’ capitato a Milano, in via della Commenda, all’angolo con via Orti, nel quartiere di Porta Romana, una delle parti nobili della vecchia Milano.
In serata avanzata il pm di turno Giancarla Serafini insieme agli investigatori della settima sezione dell’Ufficio prevenzione generale, guidato dal primo dirigente Maria José Falcicchia, non avevano ancora rilasciato informazioni.

Tra quanto saputo, che aggressore e vittima sono di nazionalità italiana, entrambi 42enne. E che litigavano spesso. Ieri ser lui l’ha strangolata.
I vicini si erano ormai abituati a sentire urla e insulti che spesso terminavano nello scontro fisico.

I primi poliziotti sono arrivati nel condominio dell’omicidio intorno alle 21 ed hanno trovato il cadavere della donna. Lui aveva telefonato ad un amico, poi era andato a sedersi su una panchina fuori ad aspettare gli agenti.

Due mesi fa, racconta un vicino, lei scappava insanguinata da un’altra lite e trovava rifugio nell’androne di un condominio grazie ai vicini, rapidi nel chiamare i soccorsi. Gli agenti avevano fermato il fidanzato. «La sera lui era già a casa».

Redazione

20/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.