6.2 C
Venezia
sabato 16 Gennaio 2021

“Eccolo qui il virus. E’ davanti a me. Non è come sentire la televisione”. Lettere

Home La paura "Eccolo qui il virus. E' davanti a me. Non è come sentire la televisione". Lettere
sponsor

"Eccolo qui il virus. E' davanti a me. Non è come sentire la televisione". Lettere
Lavoro in un ufficio pubblico.

sponsor

Circa poco più di un mese fa la terribile notizia: un collega vicino di scrivania era stato contagiato dal coronavirus. Molto più giovane di me che di anni ne ho 52, lui ne ha 35. E pensare che fino al giorno prima ne scherzavamo “Ti gà el virus…” e poi per 35 giorni ogni mattina vedevo la sua scrivania vuota.

commercial

E’ stato 15 giorni in ospedale, poi dimesso è rimasto 15-20 giorni a casa in isolamento totale, senza poter abbracciare sua moglie, suo figlio piccolo. Sempre con l’angoscia che la malattia possa tornare, stando attento ad ogni colpo di tosse, ad ogni singolo respiro, per cercare di capire, sperando “Dio mio no, ti prego..”.

Ora è tornato. Ci racconta a tutti la sua avventura in tutti i dettagli e sono contenta che lo possa fare. E’ un bravo ragazzo e merita di stare bene, tutto il bene possibile.

Però subito dopo lo guardo e penso: eccolo qua il virus.
Uno ne sente parlare, ne parla, legge sui giornali, ma non è la stessa cosa di trovarsela davanti. Ora sono davvero a tu per tu con il virus. Ed ora per me è una cosa davvero reale, una cosa che esiste.

I telegiornali, le conferenze stampa, gli articoli dei giornali, sono cose che sentiamo, arricchiscono il nostro bisogno di informazioni, ma non ci fanno davvero immedesimare nel problema.

Il virus non sono gli esperti che raccontano le cose, a volte giuste, a volte che contraddicendo cosa dicevano prima. Il vero virus è qui, davanti a me. Questo è come è il virus dopo un mese.

Lo guardo qui a due metri da me, nella scrivania vicina alla mia. E’ molto pallido, è più magro, ha i guanti che igienizza anche spesso con il gel e la mascherina davanti al visto praticamente sempre. Già però vedo che, rispetto ai primi momenti, la abbassa qualche volta per respirare un po’ o parlare al suo telefono.

Nelle prime ore non succedeva, poi penso che ci sia un grado di confidenza in un ambiente che ti porti a pensare che il pericolo sia passato. Siccome ripeti le stesse cose ogni giorno l’attenzione viene un po’ meno, ormai, come dire, ci siamo abituati, così abbassi la mascherina ogni tanto…

Questo è il virus: un volto familiare che ha lottato per la vita e ora sta bene (per fortuna). Che nei primi attimi dei primi giorni di rientro sembrava un robot ingessato per non muoversi troppo, per non preoccupare gli altri, ma che ora dopo un po’ di “consuetudine” abbassa la mascherina per brevi attimi nella stessa stanza perché subentra quella specie di confidenza o consuetudine. Ma a me chi lo dice che non sia quella che poi si paga?

Magari non c’è niente di male, non ci sono pericoli però io lo guardo, lo ascolto, gli sorrido, ma ho un terremoto dentro. Ho un grande nervoso. Vorrei scappare, andarmene via.. andarmene dove? Lavorare devo, i criteri di sicurezza sono stati rispettati, mi assicurano… e andare dove? Chissà quanti altri casi così ci sono che noi come utenti, a nostra volta, non sappiamo.

Lo guardo, infatti, al lavoro, e guardo la gente che gli si avvicina inconsapevole. Anche loro con la mascherina certo, però non sanno… che cosa? Non c’è niente da sapere se lui ha ora gli ultimi tamponi negativi. Sono io che mi preoccupo troppo?

Ora c’è un altro collega di un altro ufficio del piano sotto a casa. E’ a casa con sintomi influenzali, non so se gli abbiamo fatto il tampone.

Poi di certo tornerà e sarà guarito potendo stare a sua volta vicino agli altri colleghi.

Questo è il virus, pensateci. Non sono le interviste alla tv, non sono i vicini di casa che sembra sappiano tutto e vi spiegano, o i negazionisti che vogliono riaprire tutto a tutti i costi sminuendo il problema.

Immagino ora la situazione di chi ha un famigliare a casa convivente, come ci racconta il mio collega, e vedo tutto con occhi diversi.

L.C.


(foto da archivio)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...
commercial

Coronavirus Venezia, quasi 10% di ricoveri in più in 3 giorni a Venezia e Mestre

Coronavirus Venezia e provincia che è ormai diventato come tirare i dadi ogni giorno. Al trend segnalato ieri con un leggero rallentamento dei numeri,...

È morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

È scomparso ieri, domenica 10 gennaio, il titolare della Taverna Brenta di Oriago di Mira, Ivone Pitteri, a 60 anni. Era conosciuto e stimato....

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Covid martedì in Veneto: numeri pesantissimi. Prima regione d’Italia per nuovi contagi

Covid oggi in Veneto che si apre con un dato molto pesante. Il numero dei morti per Covid-19 in Veneto registra oggi, martedì, 166 decessi...

Veneto “arancione” oggi, ma a rischio zona rossa domani

Veneto "arancione", come abbiamo visto, ma esiste il rischio di finire addirittura in zona rossa con i numeri attuali per un molto probabile cambio...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...
sponsor

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Dati Covid Veneto oggi in calo. Flor “gela” Crisanti

Dati del Covid in Veneto oggi in calo nel bollettino odierno della Regione del Veneto. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 1.715,...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Nuovo Dpcm: altra stretta, ma è scontro con le Regioni

Nuovo Dpcm, in arrivo un'altra stretta. Si andranno a modificare i coefficienti ma il focus sarà anti-movida con un ulteriore stop agli spostamenti. Il nuovo...

Zaia conferma variante inglese ma non solo: “In Veneto 8 mutazioni”

Zaia conferma la variante inglese del virus: "Il virus non è più lo stesso di marzo. Nella mia regione i genetisti dell'Istituto zooprofilattico delle...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati
commercial

Crisanti: “Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione!”

Andrea Crisanti: "Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione subito!". Il professore di Microbiologia all'Universita' di Padova "legge" le ultime dichiarazioni del governatore Luca...

Veneto zona arancione, cosa cambia. Cosa si può fare

Veneto zona arancione. Nella spinosa situazione in cui non ha evidentemente voluto entrare il presidente Zaia, ci entrano i provvedimenti nazionali aggiustando l'Rt, sotto...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Coronavirus Venezia, altri 12 morti in un giorno. Ulss 3 Serenissima vaccina più di tutte

Coronavirus Venezia e provincia: numeri dei nuovi contagiati in calo rispetto alla media giornaliera. Un dato che da speranza nonostante la fisiologica diminuzione di...

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo per emulare ghigno di Joker

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo, solo leggermente più grande, per farla assomigliare al sorriso-ghigno di Joker, l'antagonista dei film di Batman. Questa la terribile...

Operazione ‘Onda Lunga’: alberghi e appartamenti a Venezia con traffici dei ‘Permessi di Soggiorno’

Operazione 'Onda Lunga' della Divisione Anticrimine della Questura di Venezia: sequestri per oltre un milione di euro. Nella mattinata di oggi si è infatti svolta...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.