venerdì 28 Gennaio 2022
3.9 C
Venezia

E che Grande Cinema sia: Venezia parte con Benigni e Almodovar e chiude con Ridley Scott

HomeMostra del Cinema di VeneziaE che Grande Cinema sia: Venezia parte con Benigni e Almodovar e chiude con Ridley Scott

E che Grande Cinema sia!
La Mostra del Cinema di Venezia rappresenta, mai come quest’anno, il bisogno di un momento di evasione.
E niente può far sognare più del parterre de roi di quest’anno.
Si parte alla grande, mercoledì 1 settembre, con una serata d’apertura con tanto di Leone d’oro alla carriera a Roberto Benigni e, a seguire, il film in concorso MADRES PARALELAS di Pedro Almodovar con Penélope Cruz e Milena Smit.
E questo è solo il primo giorno di questa 78/ma edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia che si chiuderà l’11 settembre.

Il giorno dopo è la volta del primo dei cinque film italiani in corsa, vale a dire di È STATA LA MANO DI DIO di Paolo Sorrentino con Filippo Scotti e Toni Servillo che si annuncia l’opera più intima e autobiografica del regista napoletano premio Oscar.
E, sempre lo stesso giorno, altri due film non da poco in concorso, ovvero: THE CARD COUNTER film di colpa, redenzione e vendetta di Paul Schrader con Oscar Isaac e Willem Dafoe e THE POWER OF THE DOG di Jane Campion, tratto dal romanzo omonimo di Thomas Savage, epopea di due ricchi fratelli del Montana con Benedict Cumberbatch, Kirsten Dunst e Jesse Plemons.
Venerdì entra invece in campo, ma fuori concorso, un blockbuster doc come DUNE di Denis Villeneuve con Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson, Oscar Isaac e Josh Brolin.

Ci saranno poi in concorso: THE LOST DAUGHTER di Maggie Gyllenhaal con Olivia Colman, Jessie Buckley, Dakota Johnson e SPENCER, film pieno di glamour, di Pablo Larrain con Kristen Stewart nei panni della leggendaria principessa triste Lady Diana.
Segue un weekend di fuoco. Sabato c’è COMPETENCIA OFICIAL di Gastón Duprat e Mariano Cohn con Penélope Cruz, Antonio Banderas e Oscar Martínez, storia di un ricco imprenditore che vuole realizzare un film memorabile.
Nello stesso giorno consegna del premio Campari allo scenografo britannico Marcus Rowland e, a seguire, LAST NIGHT IN SOHO di Edgar Wright (fuori concorso).
È poi la volta del secondo film italiano, IL BUCO di Michelangelo Frammartino dalla trama misteriosa.

ILLUSIONS PERDUES di Xavier Giannoli, omaggio a Balzac, con Cécile de France, Vincent Lacoste, Xavier Dolan e Gérard Depardieu, sarà invece in concorso domenica.
A seguire il film Usa MONA LISA AND THE BLOOD MOON di Ana Lily Amirpour, mentre dal Messico arriva SUNDOWN di Michel Franco con Tim Roth e Charlotte Gainsbourg.

Lunedì 6 settembre passano invece in concorso LA CAJA di Lorenzo Vigas e L’ÉVÉNEMENT di Audrey Diwan mentre per l’Italia, fuori concorso, è la volta di un film delicato e dai risvolti politici e sociali come LA SCUOLA CATTOLICA di Stefano Mordini.

sponsor

 

Martedì partenopeo con QUI RIDO IO, film in concorso di Mario Martone con Toni Servillo, dedicato alla figura di Scarpetta, padre nobile del teatro napoletano e, sempre in corsa per il Leone d’oro REFLECTION dell’ucraino Valentyn Vasyanovych, film che si annuncia disturbante per alcune scene.

Fuori concorso arriva invece al Lido il western Usa OLD HENRY di Potsy Ponciroli.
Mercoledì si potrà poi finalmente vedere l’atteso film italiano in concorso FREAKS OUT di Gabriele Mainetti e, nella stessa giornata, anche la consegna del Leone d’oro alla carriera a Jamie Lee Curtis.

A seguire, fuori concorso, ci sarà HALLOWEEN KILLS di David Gordon Green con Jamie Lee Curtis e Judy Greer e, in concorso, CAPTAIN VOLKONOGOV ESCAPED di Natasha Merkulova e Aleksey Chupov.

Giovedì arriva il quinto e ultimo film italiano in concorso, ovvero AMERICA LATINA dei talentosi registi gemelli Damiano e Fabio D’Innocenzo con Elio Germano.
In concorso poi LEAVE NO TRACES di Jan P. Matuszynski mentre fuori gara: LES CHOSES HUMAINES di Yvan Attal.

Anche negli ultimi due giorni il festival di Alberto Barbera mantiene la rotta: venerdì gli ultimi due film in concorso, UN AUTRE MONDE di Stéphane Brizé con Vincent Lindon e Sandrine Kiberlain e ON THE JOB: THE MISSING 8 del regista cult filippino Erik Matti.

E non finisce qui: ci sarà il Premio Cartier Glory to the Filmaker al grandissimo Ridley Scott e, a seguire, il suo ultimo film THE LAST DUEL con Matt Damon, Adam Driver, Jodie Comer e Ben Affleck.

Sabato 11 settembre ci sarà la tradizionale cerimonia di premiazione a inviti in sala grande.
Film di chiusura, IL BAMBINO NASCOSTO di Roberto Andó con Silvio Orlando e Giuseppe Pirozzi

Vedi anche:

Mostra Cinema Venezia: Almodovar celebra Raffaella Carrà

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

“Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Lettere

In risposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai soli veneziani, specialmente quelli di adesso che non l’hanno davvero fondata. Tanto sbraitano contro il turismo /petrolio della città, ma in fondo cos’altro...

Cari mezzi di informazione e istituzioni, vi vorrei più educativi, più propositivi, più costruttivi, più trasparenti e più verità

Gentile Redazione Le mando questo mio semplice scritto veda se ritiene utile pubblicarlo, grazie. Cari mezzi di informazione e istituzioni, vi vorrei più educativi, più propositivi, più costruttivi, più trasparenti e più verità. 1) Quando si parla di ambiente,...

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...