-2.2 C
Venezia
giovedì 28 Gennaio 2021

Diamanti Grezzi su Netflix, linguaggio cinematografico frastornante come le giornate del protagonista

Home Moviegoer, appunti di uno spettatore cinematografico. Di Giovanni Natoli Diamanti Grezzi su Netflix, linguaggio cinematografico frastornante come le giornate del protagonista
sponsor

All’interno dell’offerta Netflix una benemerita presenza è il film “Diamanti grezzi”; chi non lo avesse ancora visto ha la possibilità di recuperare questo titolo, datato 2019.
Diretto dai fratelli Safdie, registi indipendenti già realizzatori del precedente “Good Time” e stelle crescenti del cinema alternativo americano, “Diamanti grezzi” è il racconto di un uomo senza qualità che finisce in un gioco che a malapena riesce a controllare.
La traduzione italiana del titolo è scorretta in quanto l’oggetto della contesa è un opale nero, silicato di enorme valore, che Howard, il protagonista riesce ad ottenere di contrabbando dalle miniere etiopi, dove i minatori scavano alla ricerca di gemme con paghe da fame.
Howard è un gioielliere ebreo newyorkese ludopatico, sempre rincorso dai creditori: l’opale è il “colpo di fortuna” che potrebbe rimettere a posto la sua situazione finanziaria ma certamente non quella delle relazioni con la famiglia e gli amici, perché i suoi rapporti sono semplicemente disastrosi, compromessi dalla dipendenza dalle scommesse. A complicare tutto ci sono le incursioni dei recuperatori di debiti e la relazione adulterina con la commessa, improntata su un registro di alti e bassi spasmodici.
“Diamanti grezzi” impronta la sua messinscena con un linguaggio realistico, con riprese a mano, dialoghi che si sovrappongono come nel parlato reale, fotografia livida per il giorno e cupa per la notte; riprese con camera a mano. L’effetto è volutamente frastornante, in sintonia

sponsor

con le giornate affannate e sempre in fuga di Howard, costantemente barcollante tra disperazione e temporanee salvezze.
Il film dei Safdie ha raccolto una messe di premi notevole e recensioni quasi unanimemente positive. Ed è certamente un bel film, che merita la visione e che non tradisce. Inoltre è una grande scommessa per Adam Sandler, che di regola conosciamo come comico con esito spesso imbarazzante. In “Diamanti grezzi” l’attore si prodiga in una performance perfettamente aderenziale al personaggio e sia fisicamente che dal punto di vista recitativo è quanto di meglio si potesse trovare. I suoi denti esposti in una perenne smorfia tra sorriso e digrigno, pelle dal colorito cereo e guastata da punti neri e segni di stanchezza, abiti dozzinali e anelli vistosi rendono l’idea di un certo tipo di uomo e di commerciante ebreo newyorkese.
C’è però un “ma”, per come la vedo io; “Diamanti grezzi” è un film che racconta perfettamente ciò che vuole narrare ma non è né nuovo, né particolare: Siamo nell’universo filmico di Martin Scorsese (che è uno dei produttori del film) o Spike Lee e comunque nei confini di un linguaggio narrativo già esplorato in altre pellicole;

commercial

quindi non riesco a essere completamente entusiasta per i film dei Safdie. Nonostante ciò, e senza chiedere particolari illuminazioni cinematografiche, il film tiene per tutta la sua durata e coinvolge, portandoci all’interno dell’universo di certe famiglie ebree newyorkesi, mettendo alla berlina la ludopatia come modo di vivere che porta sempre a conseguenze nefaste e anche gettando qua e là nel film, una sufficientemente dura critica al sistema di sfruttamento di alcune popolazioni africane, ridotte in schiavitù per i desideri di ricchezza e potere dei popoli cosiddetti civili.
Un film che esibisce in maniera giustamente tortuosa il torbido di un’esistenza sbagliata e nel quale l’unica cosa trasparente è l’opale purissimo e innocente motore di una sarabanda crudele.

DIAMANTI GREZZI
(Uncut gems, 2019)
Regia: John e Benny Safdie
Con: Adam Sandler, Eric Bogosian, Julia Fox, Lakeith Stanfield, Judd Hirsch

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...
commercial

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...
sponsor

All’esame di guida con l’equipaggiamento da spia: due suggeritori fuori davano risposte

A quanto pare in questo periodo gli stranieri le studiano tutte per superare l'esame di scuola guida senza la fatica di imparare. Dopo il nigeriano...

Andamento pandemia: casi in crescita oggi del 50%

Andamento pandemia in piena fase altalenante. Dopo un trend che tutti avevano definito 'di regressione' tornano ad aumentare i numeri oggi. Sono 15.204 i test...

Zuppa conservata male origina botulino: 40enne in rianimazione

Un uomo di 40 anni ha mangiato una zuppa scongelata ed è finito all'ospedale per intossicazione da botulino. L'incidente, che non ha responsabili se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...
commercial

Anziana in stato confusionale voleva buttarsi in acqua di notte alle Fondamente Nove

Delicato intervento della Polizia di Stato alle tre di notte tra domenica e lunedì. Il soccorso ha riguardato una anziana signora che sembrava volersi buttare...

Piazza Ferretto: sfonda vetrina con un tombino per rubare bottiglie esposte

Una pattuglia del Reggimento Lagunari Serenissima, impegnata nel servizio Strade Sicure, ha bloccato ieri sera un uomo che dopo aver sfondato la vetrina di...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Bambina morta e TikTok, la preside: “Non sono episodi isolati”

La bambina morta forse per una Challenge su TikTok lascia sgomenti ancora a distanza di giorni. Poco contano le reazioni, le dichiarazioni, gli esperti, gli...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.