Delitto in Corso del Popolo. Francesca Vianello trovata morta in casa

ultimo aggiornamento: 30/12/2015 ore 23:00

216

Delitto in Corso del Popolo. Francesca Vianello trovata morta in casaDelitto in Corso del Popolo. Francesca Vianello trovata morta in casa

Delitto in corso del Popolo. Sembra il titolo di un romanzo giallo il riassunto di quanto scoperto ieri a Mestre sul quale gli investigatori sembrano non avere dubbi sin dal primo momento che si tratti di omicidio.

Francesca Vianello, 81 anni, impiegata del Casinò in pensione, è stata uccisa nel suo appartamento al sesto piano del palazzo che si trova al civico 167. Una persona alla quale la donna stessa ha aperto la porta l’ha strangolata con un cordino al collo.


Francesca Vianello è stata uccisa verosimilmente ieri mattina e l’omicidio è stato scoperto intorno alle 12.30.

Il corpo della anziana donna è stato ritrovato ieri a Mestre all’interno dei suo appartamento, al sesto piano di una palazzina di Corso del Popolo. Sul posto sono subito arrivati il capo della squadra mobile di Venezia Angela Lauretta, la polizia scientifica e il pm di turno.
Sin dai primi istanti è stato chiaro il sospetto potesse trattarsi di una morte violenta. Attorno al collo dell’anziana si è vociferato da subito ci fosse un cordino.

A dare l’allarme è stata un’amica di Francesca Vianello, insospettiva dal fatto che l’anziana non rispondesse al telefono.
La donna ha fatto intervenire i vigili del fuoco che sono entrati nell’appartamento, trovando il cadavere in un piccolo corridoio tra la zona giorno e quella notte.


Un particolare avrebbe fatto propendere verso l’ipotesi dell’omicidio da subito, forse compiuto a scopo di rapina. Al momento dell’ingresso dei vigili del fuoco alcuni cassetti di casa erano aperti, come se qualcuno vi avesse rovistato dentro.

Potrebbe peraltro non trattarsi di una persona sconosciuta alla vittima: nella serratura interna della porta erano ancora infilate le chiavi di casa, particolare che farebbe pensare che sia stata proprio l’anziana ad aprire l’uscio.

Proprio la presenza delle chiavi infilate non ha permesso all’amica di Francesca Vianello, in possesso di copia della chiave, di entrare nell’abitazione, costringendola a chiamare i vigili del fuoco. Agli investigatori i vicini hanno riferito che l’anziana, che non era sposata e non aveva figli, non dava più notizie di se’ dal giorno di Santo Stefano.

Paolo Pradolin
30/12/2015

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here