sabato 22 Gennaio 2022
0.4 C
Venezia

Da fuoco a immagine di Zaia pubblicandone il video: arrivano i carabinieri

HomeZaiaDa fuoco a immagine di Zaia pubblicandone il video: arrivano i carabinieri

Da fuoco a immagine di Zaia: brucia una sua immagine pubblicandone in video l’immagine. Tutto esposto sui social, e si muovono i carabinieri.
La scena si svolge nel Trevigiano, l’autore di un video in cui una caricatura del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, viene data alle fiamme sulla sommità di un piccolo rogo che rappresenta un ‘panevin‘, è stato individuato e convocato dai carabinieri della caserma di Vittorio Veneto (Treviso).
Del tutto simile ad un panevin il falò ripreso nel video, diffuso attraverso i social media, è stato acceso ieri sera alla vigilia dell’Epifania, peraltro nonostante i divieti anti-Covid, e sarebbe stato organizzato

in un’area del Veneto Orientale, in provincia di Treviso.
La forma del feticcio bruciato, oltre al disegno del volto di Zaia (che per ironia ha sempre difeso i panevin), riportava una riproduzione di una confezione di un noto prodotto da forno di un’azienda situata nel comune in cui il presidente è nato ed ha vissuto, con la correzione della dicitura “all’olio di oliva” in “all’olio de rizino (di ricino)”.
Il responsabile, del Trevigiano, per ora non è destinatario di alcun provvedimento.

(Rip.)
Da fuoco a immagine di Zaia: brucia una sua immagine pubblicandone in video l’immagine. Tutto esposto sui social e si muovono i carabinieri.
La scena si svolge nel Trevigiano, l’autore di un video in cui una caricatura del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, viene data alle fiamme sulla sommità di un piccolo rogo che rappresenta un ‘panevin’, è stato individuato e convocato dai carabinieri della caserma di Vittorio Veneto (Treviso).
Del tutto simile ad un panevin il falò ripreso nel video, diffuso attraverso i social media, è stato acceso ieri sera alla vigilia dell’Epifania, peraltro nonostante i divieti anti-Covid, e sarebbe stato organizzato

in un’area del Veneto Orientale, in provincia di Treviso.
La forma del feticcio bruciato, oltre al disegno del volto di Zaia, riportava una riproduzione di una confezione di un noto prodotto da forno di un’azienda situata nel comune in cui il presidente è nato ed ha vissuto, con la correzione della dicitura “all’olio di oliva” in “all’olio de rizino (di ricino)”.
Il responsabile, del Trevigiano, per ora non è destinatario di alcun provvedimento.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Malore improvviso: muore a 52 anni mentre parla col collega

Malore improvviso mentre parla con un collega. Una circostanza apparentemente inoffensiva e priva di pericoli che però, in questo caso, non ha egualmente lasciato scampo alla vittima. Luca Cogno aveva 52 anni e venerdì mattina si è sentito male mentre stava conversando...