20 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Da fuoco a immagine di Zaia pubblicandone il video: arrivano i carabinieri

HomeZaiaDa fuoco a immagine di Zaia pubblicandone il video: arrivano i carabinieri

Da fuoco a immagine di Zaia: brucia una sua immagine pubblicandone in video l’immagine. Tutto esposto sui social, e si muovono i carabinieri.
La scena si svolge nel Trevigiano, l’autore di un video in cui una caricatura del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, viene data alle fiamme sulla sommità di un piccolo rogo che rappresenta un ‘panevin‘, è stato individuato e convocato dai carabinieri della caserma di Vittorio Veneto (Treviso).
Del tutto simile ad un panevin il falò ripreso nel video, diffuso attraverso i social media, è stato acceso ieri sera alla vigilia dell’Epifania, peraltro nonostante i divieti anti-Covid, e sarebbe stato organizzato

in un’area del Veneto Orientale, in provincia di Treviso.
La forma del feticcio bruciato, oltre al disegno del volto di Zaia (che per ironia ha sempre difeso i panevin), riportava una riproduzione di una confezione di un noto prodotto da forno di un’azienda situata nel comune in cui il presidente è nato ed ha vissuto, con la correzione della dicitura “all’olio di oliva” in “all’olio de rizino (di ricino)”.
Il responsabile, del Trevigiano, per ora non è destinatario di alcun provvedimento.

(Rip.)
Da fuoco a immagine di Zaia: brucia una sua immagine pubblicandone in video l’immagine. Tutto esposto sui social e si muovono i carabinieri.
La scena si svolge nel Trevigiano, l’autore di un video in cui una caricatura del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, viene data alle fiamme sulla sommità di un piccolo rogo che rappresenta un ‘panevin’, è stato individuato e convocato dai carabinieri della caserma di Vittorio Veneto (Treviso).
Del tutto simile ad un panevin il falò ripreso nel video, diffuso attraverso i social media, è stato acceso ieri sera alla vigilia dell’Epifania, peraltro nonostante i divieti anti-Covid, e sarebbe stato organizzato

in un’area del Veneto Orientale, in provincia di Treviso.
La forma del feticcio bruciato, oltre al disegno del volto di Zaia, riportava una riproduzione di una confezione di un noto prodotto da forno di un’azienda situata nel comune in cui il presidente è nato ed ha vissuto, con la correzione della dicitura “all’olio di oliva” in “all’olio de rizino (di ricino)”.
Il responsabile, del Trevigiano, per ora non è destinatario di alcun provvedimento.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.