Panevin, Zaia: “Non fanno male”

ultima modifica: 07/01/2020 ore 17:40

165

panevin zaia polveri sottili 070120

Panevin e polemiche: tradizioni agresti contro accuse per smog e inquinamento.

“E’ vero che il fumo fa male, ma non mi risulta che i panevin siano la fonte di tutti i mali legati alle polveri sottili: abbinare le polemiche ai panevin sta diventando un rituale”.

Queste le parole del presidente del Veneto, Luca Zaia.

“Ci sono tante realtà, al nord, che non fanno i panevin e hanno problemi di polveri sottili. Hanno ragione i cittadini a preoccuparsi; ma di qui a dir che le polveri sottili dipendono dai panevin ne passa. Il vero problema è che non piove”.

“I panevin – ha proseguito Zaia – sono manifestazioni ancestrali, che toccano molte comunità. Sono organizzati da associazioni, scout, alpini e vedere anche ottomila persone che partecipano, non invitate da nessuno, testimonia che siamo di fronte a manifestazioni di identità territoriale. E non è vero che la politica vi dibatte: è tutta, di qualunque colorazione politica, attorno ai panevin. E ci vanno anche molti medici, compresi quelli che dicono che il fumo fa male”.

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here