20.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Crisanti, Coronavirus a Vo’ già da inizio gennaio

HomeCoronavirusCrisanti, Coronavirus a Vo' già da inizio gennaio

Il Veneto che vogliamo: "Messaggio di Crisanti chiaro: il Veneto si è salvato, nonostante Zaia". Lettere

Crisanti (docente di Microbiologia): “Coronavirus a Vo’ già da inizio gennaio. Lo indicano i test sierologici”.

“Il coronavirus è entrato a Vo’ Euganeo intorno alla prima o seconda settimana di gennaio”. Un’altra scoperta destinata a fare discutere: è quanto emerge “dall’analisi sui test sierologici condotta sulla popolazione”.

Sono le parole del Prof. Andrea Crisanti, docente di Microbiologia dell’Università di Padova, che guida l’emergenza in Veneto, nella trasmissione Agorà su Rai3.

Crisanti ha detto che alla popolazione sono stati fatti tamponi, test sierologico e esami medici e che “per quanto riguarda l’analisi dei tamponi, confermiamo che non ci sono casi nuovi positivi a Vò. Dai test sierologici – ha aggiunto – abbiamo avuto invece sorprese interessanti: c’è un numero importate di persone che al primo campionamento erano negative al tampone e stavano bene, ma hanno dimostrato di avere anticorpi”.

In sostanza, si è visto che “il 5% della popolazione di Vo’ ha anticorpi e questo ci permette determinare la data di entrata del virus a Vo’ alla prima o seconda settimana di gennaio”, a fronte del paziente uno di Codogno segnalato il 21 febbraio.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.