5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
11.6 C
Venezia
giovedì 06 Maggio 2021

Covid Venezia, 20 morti in 24 ore: mai così tanti. L’Ulss cede Covid Ospedale di Noale ai privati

HomeCoronavirus VeneziaCovid Venezia, 20 morti in 24 ore: mai così tanti. L'Ulss cede Covid Ospedale di Noale ai privati

ospedale di noale venezia

Coronavirus Venezia: mentre in Veneto si comincia a vedere un rallentamento della curva dei contagi la nostra città va controtendenza.
Ancora una volta il giorno più nero: ancora un record negativo di decessi. Record che si stanno seguendo uno dopo l’altro impietosamente.
20 morti a Venezia e provincia nelle 24 ore che vanno dalle 17 di martedì alle 17 di mercoledì. Non erano mai stati così tanti. Solo ieri il precedente “record” con 16 decessi da Covid nel Veneziano.
Diventano ora 570 le vittime complessive.
Si abbassano i posti letto

occupati ma la notizia non va presa positivamente, è infatti fortemente correlata ai decessi. 14 posti nelle terapie intensive tornano liberi in questo brutale processo di sottrazione numerica.
Il resoconto della giornata si chiude con la notizia per cui Ulss 3 Serenissima “cederà” ai “privati” la cura dei pazienti meno gravi che troveranno posto all’Ospedale di Noale.
La notizia su La Nuova Venezia in edicola oggi.
“Palazzina Fassina” dell’ospedale, dismessa 12 anni fa proprio dall’Ulss, è ora restaurato e pronto a diventare terzo Covid hospital dell’Usl 3 Serenissima, solo che l’Ulss fa ora un bando perché sia gestito da mani private.
Il valore del bando – riporta il quotidiano – è di poco superiore al milione di euro

per la totale contrarietà di Daniele Giordano, segretario provinciale della funzione pubblica di Cgil, che denuncia la scelta della Regione di privatizzare la sanità veneziana definendola gravissima in quanto, di fatto, l’Ulss “rinuncia” a curare i cittadini delegando il compito alla sanità privata.

(foto da archivio – articolo: Covid Venezia, 20 morti in 24 ore: mai così tanti. E l’Ulss cede l’ospedale di Noale ai privati – cat. covid/coronavirus – 26/11/2020)

Data prima pubblicazione della notizia:

2 persone hanno commentato

  1. Non bisogna piangere, ma reagire tutti assieme per opporsi alla privatizzazione della Sanità. La salute non è merce da vendere!
    Ne abbiamo visti anche troppi di affari (ed arresti) nel settore!
    Dai vari De Lorenzo e Poggiolini ai tempi nostri con ex presidenti della Camera…!

    Nei titoli dei giornali di oggi vedo anche che al pronto soccorso si accettano ormai solo le emergenze:
    che non si azzardino, nel malaugurato caso qualcuno dei miei cari ne dovesse aver bisogno, di lasciarlo in strada: avrà rogne per il resto della sua vita!
    Hanno tagliato 37 milioni di euro in 10 anni alla sanità
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/11/sanita-in-dieci-anni-tagliati-37-miliardi-di-euro-fondi-integrativi-cosi-gli-italiani-pagano-due-volte-il-rapporto/5247666/
    e decine di posti letto nel “ricco” Veneto, ed ora non ci sono posti per chi ha bisogno?
    Non se ne parla!
    Chiediamo subito il ripristino dell’Ospedale al Mare del Lido con pronto soccorso, rianimazione, degenze e reparto Covid! Altro che albergo di lusso!
    Sindaco e Regione si adoperino i tal senso.
    Non vorrete mica che un cittadino di Malamocco aspetti di arrivare all’Ospedale a Zelarino (magari morto) per essere accettato e curato?
    E i 37 milioni di euro risparmiati magari ora li danno (pure magari senza un minimo di accertamento fiscale o contributivo…) ai “poveri” ristoratori e albergatori (che sono pure scesi in piazza a piangere col Sindaco…), ma non una lira a precari, contratti a termine e sfruttati del settore!

    https://www.lavocedivenezia.it/lusso-grandi-alberghi-veneziani-turisti-e-dipendenti/

    https://www.lavocedivenezia.it/venezia-nessuno-tocchi-il-dio-turismo-e-il-prezioso-lavoro-in-nero-che-porta/

    Siamo come in tempo di “guerra”, con centinaia di morti, e serve combattere perché potremo morire noi, in nostri figli, e i nostri cari, soli in una barella dentro ad un’ambulanza in attesa si liberi un posto in ospedale!
    A noi il compito di far valere i nostri diritti con ogni mezzo e ad ogni costo: ne va dalla nostra salute e della nostra vita!
    Prof. Fabio Mozzatto
    Venezia

  2. Se non fosse da piangere….ci sarebbe da ridere vero Watson? Non è che ci voleva la Pantera Rosa. A scuola in tempi lontani ci insegnavano che dobbiamo imparare dalle fiabe. Mago Merlino ha sconfitto il drago della Maga Mago’ con un virus. Il Ministero della Sanità
    ha appena elargito fondi per il S CAMILLO del Lido ora proprietà americana. Soldi nostri…..mettiamoci a cuccia e lecchiamoci le ferite. Cordiali saluti.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor