Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
13.2C
Venezia
mercoledì 03 Marzo 2021
Homepandemia in ItaliaCovid: situazione in peggioramento in Italia

Covid: situazione in peggioramento in Italia

Covid, situazione di martedì 9 febbraio 2021: situazione in peggioramento.
L’epidemia di Covid-19 in Italia, come avevano previsto gli esperti, comincia a dare i primi segnali di peggioramento.
Al di là dell’aggiornamento quotidiano dei numeri, le analisi settimanali indicano che, se la situazione è tornata ai livelli di ottobre grazie alle misure di contenimento, la sua evoluzione “è in chiaro peggioramento”.
Secondo gli esperti c’è bisogno dimisure di contenimento più severe.
Lo indicano, per esempio, le analisi del matematico Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo ‘Mauro Picone’ del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac).
Di situazione in stallo invece, nella quale la circolazione delle varianti del virus potrebbe avere un effetto dirompente, parla il fisico Enzo Marinari, dell’Università sapienza di Roma.
I dati del ministero della Salute indicano che nelle ultime 24 ore di monitoraggio i nuovi casi positivi sono stati 10.630, ossia il 33% in più rispetto ai 7.970 del giorno precedente.
Considerando che sono stati eseguiti complessivamente 274.263 tamponi,

sommando molecolari e antigenici rapidi, il tasso di positività è sceso al 3,9% contro il 5,5% del giorno precedente, quando erano stati eseguiti 130.000 tamponi in meno.
La situazione è però molto diversa considerando il rapporto fra i nuovi casi positivi e i soli tamponi molecolari, osserva Sebastiani.
“In questo caso il tasso di positività non si riduce e l’analisi della variazione settimanale mostra che la percentuale dei casi positivi sui tamponi molecolari è in aumento”.
Anche secondo Marinari “il tasso di positività calcolato considerando la somma di tamponi rapidi e molecolari alla fine non si rivela un ottimo indicatore per capire la situazione”.
I tamponi rapidi riescono infatti a individuare soltanto i casi nei quali la carica virale è molto elevata.
Anche per questo, rileva Marinari, “oggi ci perdiamo il doppio dei positivi rispetto al momento del secondo picco: questo vuol dire che il tracciamento è finito e che non stiamo più cercando i casi asintomatici”.
L’impressione allora, prosegue il fisico, è che “per capire bene la situazione convenga considerare i numeri relativi ai ricoveri nelle unità di terapia intensiva e ai decessi”.
E questi sono numeri ancora alti, come indicano i 422 decessi registrati in 24 ore:

il 38% in più rispetto ai 307 del giorno precedente.
Elevato anche il numero di pazienti Covid in terapia intensiva: sono 2.143, esattamente lo stesso numero rispetto al giorno precedente e gli ingressi registrati in un giorno sono stati 146.
“La tendenza che emerge – osserva Sebastiani – è che stanno scendendo sempre più lentamente”.
Leggera la variazione relativa ai ricoveri nei reparti Covid, che con 15 unità in più rispetto al giorno precedente raggiungono il totale di 19.512.
Fra le regioni, la Lombardia continua a registrare il maggiore incremento dei casi in 24 ore, con 1.625, seguita da Campania (1.625), Emilia Romagna (977) e Lazio (847).
E’ una situazione difficile, secondo Marinari, nella quale “si può rischiare di esplodere per almeno due fattori: il primo riguarda alcune realtà locali, come quelle di Bolzano e Perugia, e l’altro è il problema delle varianti”.
Anche per Sebastiani la scommessa è capire quale andamento potrà prendere adesso la curva epidemica, ma secondo l’esperto “con 17 regioni-province autonome in giallo, i fenomeni da ‘liberi tutti’ dello scorso fine settimana, la diffusione delle nuove varianti con più alta trasmissibilità e le condizioni ideali in questo periodo dell’anno per la circolazione del virus, è molto probabile che

la traiettoria evolverà verso un aumento contemporaneo dei positivi e dei decessi”.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.