Covid e assembramenti: a Venezia si cambia

0
3636
Lidense denuncia capo dei vigili perché non può fare il bagno. Ma a Lido sono davvero indisciplinati?

Covid e assembramenti, a Venezia si cambia in arrivo sanzioni per il “finto asporto” a partire dal prossimo weekend.
L’annuncio è del capo della Polizia Municipale: più severità sugli assembramenti e sul finto asporto dell’aperitivo fuori dal bar.
“L’asporto non deve diventare motivo di assembramento”, sono le parole del capo della Polizia Municipale di Venezia, Marco Agostini, mentre annuncia

per il prossimo fine settimana un inasprimento delle regole antiCovid.
“Proporrò al sindaco Luigi Brugnaro alcune misure – spiega – perché l’asporto deve essere davvero tale”.
Nel mirino vi sono, in particolare, alcune aree di Mestre e Venezia che si affollano durante l’ora dell’aperitivo. “In alcune parti della città – sottolinea – pensiamo ad una limitazione degli accessi”.
Ieri intanto è scattata la prima sanzione legata all’avvio del Carnevale: la Polizia municipale ha allontanato e multato per occupazione di suolo pubblico una arpista in Piazza San Marco che si stava facendo fotografare per fini commerciali.

(Rip.)
L’annuncio è del capo della Polizia Municipale: più severità sugli assembramenti e sul finto asporto dell’aperitivo fuori dal bar.
“L’asporto non deve diventare motivo di assembramento”, sono le parole del capo della Polizia Municipale di Venezia, Marco Agostini, mentre annuncia

per il prossimo fine settimana un inasprimento delle regole antiCovid.
“Proporrò al sindaco Luigi Brugnaro alcune misure – spiega – perché l’asporto deve essere davvero tale”.
Nel mirino vi sono, in particolare, alcune aree di Mestre e Venezia che si affollano durante l’ora dell’aperitivo. “In alcune parti della città – sottolinea – pensiamo ad una limitazione degli accessi”.
Ieri intanto è scattata la prima sanzione legata all’avvio del Carnevale: la Polizia municipale ha allontanato e multato per occupazione di suolo pubblico una arpista in Piazza San Marco che si stava facendo fotografare per fini commerciali.

(foto: il comandante Marco Agostini in una foto d’archivio)


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here