Coronavirus a Venezia: morto il “paziente uno” al Civile. E’ il maestro Berolo

ultimo aggiornamento: 08/05/2020 ore 15:39

9223

Coronavirus, negli ospedali del Veneto riprendono le attività ordinarie

Coronavirus a Venezia: oggi la cronaca dell’ultimo giorno di questo diario inizia da un lutto particolarmente sofferto. E’ morto il “paziente uno” veneziano. Addio a Ferruccio, il Maestro, ballerino – tra gli altri – della Fenice.

Pierferruccio Berolo, si è spento mercoledì all’Ospedale Civile di Venezia. Aveva 84 anni, gli ultimi mesi di questi, però, trascorsi in un letto dell’ospedale di San Giovanni e Paolo attraversando tutto il percorso dell’universo Covid: Geriatria, tampone, Terapia Intensiva.


A febbraio il ricovero per quella strana influenza. Primo test del tampone per coronavirus, è risultato il primo positivo ricoverato nel centro storico veneziano.

Ma è un record triste, legato all’addio ad una di quelle professionalità che il mondo apprezza e ci invidia, tanto da renderlo protagonista di un documentario della BBC, per la serie The Italians.

L’altro fronte veneziano che continua a preoccupare è quello dell’ospedale di Noale nel quale, riferisce la Cgil, c’è un elenco di persone colpite composto da: 40 pazienti, 27 operatori positivi, 4 operatori in isolamento fiduciario e un medico, per un totale di una decina di persone ricoverate da giorni. Un’escalation del virus impressionante che si è sviluppato in pochissimi giorni anche se il direttore dell’Ulss 3 Serenissima, Dal Ben, conferma: “Abbiamo fatto tutto quello che c’era da fare”.


Proprio all’ospedale di Noale è stato confermato ieri il terzo decesso, annunciato (senza generalità) nel report di ieri. Si tratta di: Gino Pivato, 81 anni.

Per quanto riguarda i confronti tra i numeri, perplessità emergono in maniera occasionale per possibili sporadiche discrepanze sui dati comunicati. Ad esempio, il decesso del ‘Civile’ di Venezia, di cui si da conto oggi, avvenuto dopo un lungo ricovero in terapia intensiva, si registra dopo che per giorni la casella dei ricoverati in malattia intensiva veniva comunicata a ‘zero’.

 
 
I NUMERI DEL VENEZIANO

Casi positivi totali dall’inizio della pandemia a Venezia e provincia: (2558) 2573
Casi positivi totali dall’inizio della pandemia a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: +15

Casi attualmente positivi a Venezia e provincia: (613) 564
Casi attualmente positivi a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: -49

Deceduti totali a Venezia e provincia: (243) 245
Deceduti totali a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: +2

Guariti totali (negativizzati virologici) a Venezia e provincia: (1707) 1769
Guariti totali a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: +62

Casi attuali in isolamento domiciliare a Venezia e provincia: (788) 761
Casi attuali in isolamento domiciliare a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: -27

 
 
DECEDUTI NEL VENEZIANO

Pierferruccio Berolo, 84 anni, di Venezia, è deceduto all’Ospedale Civile di Venezia.
(Il caso non va conteggiato sui totali in quanto la notizia del decesso, senza generalità, era già stata anticipata, quindi sommata, ieri)

Rodolfo Vio, 94 anni, di Favaro Veneto, è deceduto ieri.

N.S., 80 anni, di Mestre, è deceduta all’ospedale Villa Salus di Mestre.

Gino Pivato, 81 anni di Noale, era il decesso dell’Ospedale di Noale comunicato ieri senza generalità.

 
 
RICOVERI NEL VENEZIANO

Ospedale dell’Angelo di Mestre
Ricoverati in reparti non intensivi: 5
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 6
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 11
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): +1
Deceduti: 39
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 78
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale Civile di Venezia
Ricoverati in reparti non intensivi: 3
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 3
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 15
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 27
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Mirano
Ricoverati in reparti non intensivi: 0
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 1
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 9
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 9
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Dolo
Ricoverati in reparti non intensivi: 92
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 4
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1
Ricoverati negativizzati: 22
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 90
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1
Dimessi: 103
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +2

Ospedale Villa Salus Mestre
Ricoverati in reparti non intensivi: 33
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -3
Ricoverati negativizzati: 11
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): +1
Deceduti: 9
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1
Dimessi: 91
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +5

Ospedale di Jesolo
Ricoverati in reparti non intensivi: 22
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 4
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: -1
Ricoverati negativizzati: 12
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 25
Deceduti in più rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 81
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +2

(*) Secondo la definizione dell’epidemiologo Pierluigi Lopalco, docente di Igiene all’università di Pisa, è ipotizzato che il Sars-Cov2 si comporti come gli altri virus e dunque un soggetto che sia stato infettato rimanga, una volta guarito, in qualche modo protetto sviluppando una forma di immunità. Sui tempi di durata dell’immunizzazione, al momento, non vi è certezza scientifica. Il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano, ha spiegato che alcune patologie infettive danno immunità a vita, altre, come la Sars, hanno una copertura di circa un anno.
(**) Dal 17 aprile la Regione del Veneto comunica un solo aggiornamento quotidiano anziché due come in precedenza. Dal 28 aprile i bollettini tornano ad essere due, uno delle 8 del mattino e uno delle 17. Ciò potrebbe causare modeste discrepanze a causa del confronto con altre notizie più o meno aggiornate.
(***) Il bollettino ufficiale di riferimento è di giovedì 7 maggio.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here