Coronavirus nel veneziano, addio a mamma di 42 anni: la più giovane vittima veneziana

ultimo aggiornamento: 07/05/2020 ore 11:44

29795

Coronavirus nel veneziano, addio a mamma di 42 anni: è la più giovane vittima veneziana

Coronavirus nel veneziano: ancora una pagina dolorosa di lutti. Ben 6 le vittime delle ultime ore tra cui una signora di 68 anni e una mamma di 42 anni. Si tratta della più giovane vittima “veneziana” del virus o con il virus, di poco meno ‘grande’ dell’altra compianta vittima di Murano, Arianna Busetto, di 46.

La dicotomia tra numeri in miglioramento e decessi in tendenza stabile (e a volte addirittura in aumento) persiste e riflette il grande interrogativo sul comportamento di questo virus che si osserva anche a livello nazionale.

Altri numeri di Venezia e provincia stridono ancora affiancati alla voglia di libertà estiva delle persone se analizzati con razionalità: mercoledì sera 25 nuovi casi di coronavirus rispetto al bollettino di martedì. Si tratta di circa un terzo del valore di nuovi casi dell’intera regione del Veneto (89).

L’ospedale di Noale continua a rappresentare la ‘piccola emergenza’ del momento: 20 pazienti, 13 operatori sanitari, un medico ricoverato e ieri il terzo decesso.

La situazione di Noale sta mettendo sotto accusa l’Ulss 3 Serenissima: «Chiediamo i numeri reali e vogliamo sapere quali misure siano state prese al fine di limitare il contagio e tutelare i lavoratori e gli ospiti della struttura», scrivono Gabriele Scaramuzza e Piero Ruzzante esponenti di Leu-Articolo Uno che parlano di «decine di positivi tra ospiti e personale».

I numeri non possono lasciare indifferenti: 12 nuovi ricoverati a Noale e 10 ricoveri al Covid Hospital di Dolo con tre decessi oggi, cioè in un momento universalmente interpretato come di ‘fine emergenza’. Legittimo interrogarsi sulle procedure di sicurezza attuate.

 
 
I NUMERI DEL VENEZIANO

Casi positivi totali dall’inizio della pandemia a Venezia e provincia: 2558
Casi positivi totali dall’inizio della pandemia a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: +25

Casi attualmente positivi a Venezia e provincia: 613
Casi attualmente positivi a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: -9

Deceduti totali a Venezia e provincia: 243
Deceduti totali a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: +6

Guariti totali (negativizzati virologici) a Venezia e provincia: 1707
Guariti totali a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: +28

Casi attuali in isolamento domiciliare a Venezia e provincia: 788
Casi attuali in isolamento domiciliare a Venezia e provincia in più o in meno rispetto al giorno precedente: -22

 
 
DECEDUTI NEL VENEZIANO

Laura Segalina, 42 anni, di Stra, è deceduta martedì sera all’ospedale di Padova.

Emilia Libralesso, 95 anni, di Peseggia, è deceduta all’ospedale di Dolo.

Renzo Celin, 71 anni, di Favaro, è deceduto all’ospedale di Dolo.

Franco trento, 90 anni, di Mira, è deceduto all’ospedale di Dolo.

Una persona, di cui non sono state rese note le generalità, è deceduta all’ospedale Civile di Venezia.

Una persona, di cui non sono state rese note le generalità, è deceduta all’ospedale di Noale.

Pietro Calderan, 92 anni, di Mira, Giuseppe Colorio, 73 anni, di Marcon e Giuseppina Varisco, 68 anni di Chioggia, sono tre decessi dei giorni scorsi di cui non erano state rese note le generalità finora.

 
 
RICOVERI NEL VENEZIANO

Ospedale dell’Angelo di Mestre
Ricoverati in reparti non intensivi: 5
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 6
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 10
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 39
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1
Dimessi: 78
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale Civile di Venezia
Ricoverati in reparti non intensivi: 3
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 3
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): -1
Deceduti: 15
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1
Dimessi: 27
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Mirano
Ricoverati in reparti non intensivi: 0
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 1
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 9
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 9
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Dolo
Ricoverati in reparti non intensivi: 93
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +10
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 3
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 22
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): +2
Deceduti: 89
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: +3
Dimessi: 101
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +2

Ospedale di Chioggia
Ricoverati in reparti non intensivi: 0
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 0
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 5
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale Villa Salus Mestre
Ricoverati in reparti non intensivi: 36
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 10
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): +4
Deceduti: 8
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 86
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Jesolo
Ricoverati in reparti non intensivi: 22
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -4
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 5
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 12
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): -4
Deceduti: 25
Deceduti in più rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 79
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +4

(*) Secondo la definizione dell’epidemiologo Pierluigi Lopalco, docente di Igiene all’università di Pisa, è ipotizzato che il Sars-Cov2 si comporti come gli altri virus e dunque un soggetto che sia stato infettato rimanga, una volta guarito, in qualche modo protetto sviluppando una forma di immunità. Sui tempi di durata dell’immunizzazione, al momento, non vi è certezza scientifica. Il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano, ha spiegato che alcune patologie infettive danno immunità a vita, altre, come la Sars, hanno una copertura di circa un anno.
(**) Dal 17 aprile la Regione del Veneto comunica un solo aggiornamento quotidiano anziché due come in precedenza. Dal 28 aprile i bollettini tornano ad essere due, uno delle 8 del mattino e uno delle 17. Ciò potrebbe causare modeste discrepanze a causa del confronto con altre notizie più o meno aggiornate.
(***) Il bollettino ufficiale di riferimento è di mercoledì 6 maggio, ore 17.00.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here