Coronavirus Venezia, impennata dei ricoveri. Classi di licei a casa

ultimo aggiornamento: 29/09/2020 ore 19:56

6834

scuola genitori fuori arriva polizia nostra 640

Coronavirus Venezia che nell’ultimo aggiornamento si presenta con un’impennata dei ricoveri. Otto i ricoverati in più in 24 ore per un totale complessivo che oggi arriva a 35 pazienti degenti: 35 posti letto di ospedale occupati che solo ieri erano 27.

Sono tre le persone che hanno bisogno delle cure di Terapia intensiva. Dopo l’incontro di ieri, dalla comparazione dei numeri emerge che per ritrovare una quota analoga di posti letto occupati bisogna ritornare a giugno, solo che quella era una fase di discesa della curva in quanto le degenze erano in diminuzione giorno dopo giorno. Oggi è esattamente l’opposto.


Nuovi casi
Da domenica sera a lunedì sera sono stati rilevati 34 nuovi casi a Venezia e provincia.
Il numero porta a 3.959 il numero totale di casi da inizio pandemia.

Attualmente positivi
I casi attivi nel veneziano sono oggi 538. Ieri erano stati 513, il giorno prima 492.

Scuole veneziane
Come prevedibile, l’attenzione più alta in questi giorni è dedicata alle scuole. Sono 21 le scuole con almeno un caso puntando il faro sull’Ulss 3 veneziana e l’Ulss 4 Veneto orientale (16 nell’Ulss 3, 15 nell’Ulss 4): 82 studenti e 14 dipendenti, tutti fortunatamente solo in isolamento.


Giordano Bruno di Mestre
La funzione di ‘Alert’ dei gruppi Whatsapp funziona bene come quelli ufficiali: lunedì mattina presto mamme e genitori di una classe di prima hanno ricevuto il messaggio che invitava a tenere a casa gli studenti per un caso di positività al Covid.
Si tratta di una ragazza rientrata a scuola lunedì dopo alcuni giorni di assenza che davanti alla richiesta di autocertificazione per non essere affetta da Covid e davanti alla richiesta di certificazione medica che poteva rientrare a scuola, non ha saputo o potuto produrre nulla.
La ragazzina è stata così fatta accomodare nell’aula di isolamento per i casi sospetti. La famiglia, di origine straniera, non sapeva della necessità di fare il tampone e di stare in isolamento. Poi, sabato, il tampone positivo.

Liceo Benedetti-Tommaseo di Venezia.
Una classe del Liceo Benedetti-Tommaseo di Venezia con quattro professori in quarantena per un caso di positività. Ulteriori eventuali decisioni saranno prese all’arrivo di tutti gli altri test. Il Benedetti-Tommaseo aveva già vissuto il dramma del Covid ad aprile con il decesso del preside, Davide Frisoli di 59 anni.

(foto da archivio)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here