pubblicità
pubblicità
12.1 C
Venezia
lunedì 12 Aprile 2021
HomeCoronavirus VeneziaCoronavirus nel Veneziano, nuovi casi raddoppiati. Sono ora 5 i ricoveri al Civile

Coronavirus nel Veneziano, nuovi casi raddoppiati. Sono ora 5 i ricoveri al Civile

Venezia, ieri minaccia con un martello la gente, oggi minaccia medici con forbici
Corridoio dell’Ospedale Civile di Venezia.

Coronavirus nel Veneziano, nuovi casi raddoppiati tra il sabato e la domenica. Venezia e provincia registrano infatti 54 nuovi contagi a fronte delle 28 nuove positività del giorno prima.
L’indicatore non è esattamente tranquillizzante soprattutto alla luce del fatto che gli “attualmente positivi” sono oggi 492 mentre ieri il numero era 467. Erano 457 il giorno prima e 451 il giorno precedente.

Sempre “sostenuto” il conto dei pazienti ricoverati che sale ancora di una presenza all’Ospedale Civile di Venezia. Oggi il bollettino dei ricoverati al SS. Giovanni e Paolo conta cinque degenti: quattro in “reparti ordinari” e uno in Rianimazione.
All’Ospedale di Dolo sono 18 i ricoverati in reparti ‘non critici’ mentre sono tre in terapia intensiva.
All’Ospedale dell’Angelo di Mestre sono invece 3 le persone degenti, nessuna in area critica.

Se nessuno può parlare della “seconda ondata” paventata dalla fine del lockdown, è innegabile però che vi è una crescita piccola ma costante ogni giorno nelle varie voci indicatrici della diffusione del virus.
Anche il numero delle persone in isolamento domiciliare aumenta: 1.531 ora, vale a dire 51 in più rispetto al giorno prima quando invece il numero era cresciuto di 69.

Per quanto riguarda le specificità localizzate, il caso più eclatante riguarda due nuovi casi a Fossalta di Piave. Si tratta di due medici di base verosimilmente contagiati nell’ambito dell’attività professionale che vanno ad aggiungersi statisticamente ai 25 precedenti di Fossalta.
Alla scuola materna e nido Madonna di Lourdes trenta bambini sono risultati tutti fortunatamente negativi. I sintomi manifestati da alcuni della classe si devono imputare a sindromi influenzali.

Alla materna Ai nostri caduti di Spinea una positività riguarda invece un bambino che frequenta l’asilo. In questo caso non è stato ritenuto necessario interrompere l’attività ponendo in isolamento la classe, ma l’attenzione verso i sintomi dei piccoli deve essere molto alta.

A Noventa, invece, quarantena precauzionale per la scuola elementare e l’asilo dopo la scoperta di due casi di positività.
Alla media Schiavinato di San Donà si è registrato un caso. A Meolo due casi.
Protocolli applicati alla elementare Giacomo Noventa e alla scuola dell’infanzia Beata Vergine del Rosario per due fratellini risultati positivi.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
sponsor
spot