lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Coronavirus: il lavoro svolto dall’Ente Bilaterale del Terziario e dall’Ente Bilaterale del Turismo della provincia di Venezia

HomeLavoroCoronavirus: il lavoro svolto dall’Ente Bilaterale del Terziario e dall’Ente Bilaterale del Turismo della provincia di Venezia

Chiusura del Paese e stop all’economia: il bilancio di un mese di lavoro dell’Ente Bilaterale del Terziario e dell’Ente Bilaterale del Turismo della provincia di Venezia. Numeri altissimi di richieste per gli ammortizzatori sociali: nella sola provincia di Venezia l’attività dei due Enti ha riguardato 11.549 dipendenti e 2.632 aziende.

Coronavirus: il lavoro svolto dall’Ente Bilaterale del Terziario e dall’Ente Bilaterale del Turismo della provincia di Venezia

La chiusura del Paese a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19 ha determinato pesantissimi, ci si augura non irrimediabili, contraccolpi all’economia nazionale e locale. Nell’ultimo mese è stato immane il lavoro svolto dall’Ente Bilaterale del Terziario e dall’Ente Bilaterale del Turismo della provincia di Venezia, per l’attivazione degli strumenti di legge previsti a sostegno dei lavoratori.

Ecco il bilancio nel dettaglio, con i relativi numeri.

L’Ente Bilaterale del Terziario (Ente di Confcommercio, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil) dal 10 marzo scorso ha ricevuto 1.500 poste elettroniche certificate inerenti a richieste di attivazione della Cassa Integrazione in deroga (Cigd) e Fondo di Integrazione Salariale (Fis) e Assegno Ordinario, per un totale di 1.000.000 (un milione) di ore di sospensione.

Le richieste sono state protocollate e selezionate così come segue:
912 informative Cigd per 2.765 lavoratori
230 informative Fis per 2.607 lavoratori

Numeri ancora più consistenti sono stati registrati all’Ente Bilaterale del Turismo (Ente di Fipe/Confcommercio Venezia, Federalberghi Veneto, Associazione veneziana albergatori (Ava), Aepe Venezia, Faita Nordest, Fiavet Veneto, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs Veneto) che sempre dallo scorso 10 marzo ha ricevuto 2.000 poste elettroniche certificate inerenti a richieste di attivazione della Cassa Integrazione in deroga (Cigd) e Fondo di Integrazione Salariale (FIS) e Assegno Ordinario per un totale di 2.200.000 (due milioni duecentomila) di ore di sospensione.

Le richieste sono state protocollate e selezionate così come segue:
– 1.190 informative Cigd per 3.570 lavoratori
– 300 informative FIS per 3.000 lavoratori

“Gli Enti hanno dovuto far fronte a una mole molto pesante di richieste che in alcuni momenti hanno sovraccaricato la struttura tanto da bloccare, in alcune fasi, la ricezione delle Pec – spiegano i due presidenti Stefano Montesco e Danilo De Nardi – E’ stato possibile rispondere grazie al grande impegno dello staff dei due Enti coordinati dal direttore Andrea Gaggetta, alla grande collaborazione delle Associazioni aderenti e all’attivazione di uno sportello anti crisi Covid-19 dove sono state inserite le procedure e le modulistiche previste, di volta in volta aggiornate a seguito dei cambiamenti imposti sia dal Governo che dalla Regione Veneto”.

In particolare, per quanto riguarda il turismo, l’Ente Bilaterale del Turismo ha stanziato ulteriori 200 mila euro a supporto degli ammortizzatori sociali (Cigd e Fis), dei quali ne sono già stati assegnati 160 mila euro, per un totale di 2.100 lavoratori, in attesa di definire un ulteriore intervento con la compartecipazione dell’Ente Bilaterale nazionale.

La gestione della crisi ha ovviamente significato aprire un confronto diretto con tutti gli attori del mondo del lavoro: associazioni, consulenti, organizzazioni sindacali, dipendenti.

Nell’occasione è stata siglata una collaborazione con l’Ordine dei Consulenti del lavoro della provincia di Venezia, che prevede, tra l’altro, un incontro settimanale per via telematica per lo scambio delle reciproche informazioni. “Un’intesa – sottolineano Montesco e De Nardi – che ci auguriamo possa gestire ancora meglio questa delicatissima fase che sta minando non solo il mondo del lavoro, ma le fondamenta stesse del nostro vivere quotidiano. Crediamo, infatti, che sia strategico mettere assieme le competenze e stare più uniti per prepararsi ad uscire dal tunnel. Ringraziamo i Consulenti del lavoro per la disponibilità a collaborare, in particolare la presidente Patrizia Gobat e il vice Luca Scalabrin”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott.ssa è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...