8.6 C
Venezia
venerdì 22 Gennaio 2021

Consiglieri regionali PD: “Boom contagi e decessi non giustificabile con la narrazione di Zaia”

Home Covid in Veneto Consiglieri regionali PD: “Boom contagi e decessi non giustificabile con la narrazione di Zaia”
sponsor

Presa di posizione dei consiglieri regionali Pd oggi in merito ai dati su contagi e decessi del Veneto che risultano i più alti in Italia senza che le giustificazioni del presidente della Regione convincano le opposizioni.
“Parliamoci chiaro. Di casi legati alla cosiddetta ‘variante inglese’ se ne stanno registrando un po’ ovunque, in tutta Italia. Ad oggi sono tre in Lombardia, sei in Campania, due in Puglia ed un numero ancora imprecisato in Abruzzo. La ‘variante inglese’ non è una specificità veneta, come la nuova narrazione di Zaia vuole far intendere. E sicuramente non basta, da sola, a raccontarci il motivo del boom del tasso di contagio al 36% registrato sotto Natale. La certezza di questo nesso, evidenziato dalla Regione, viene proprio oggi messo in dubbio sulla stampa nazionale dall’immunologa dell’Università di Padova, Antonella Viola”. Sono le parole, in un post su Facebook, dei consiglieri regionali del PD Veneto, commentando gli ultimi dati sui casi di Covid 19.
“Se esiste una ‘variante veneta’, purtroppo, è quella del numero elevatissimo contagi e soprattutto della tristissima conta quotidiana dei decessi. Un numero che non è giustificabile da nessuna narrazione, da nessuna giustificazione. Servirebbe invece da parte di Zaia

sponsor

il riconoscimento che la situazione in Veneto è grave, senza se e senza ma. E che ci sono stati errori e responsabilità proprie, a partire dai messaggi mai chiari e dalle scelte non prese. L’esempio più eclatante sono le maglie larghe che dovevano essere strette direttamente dalla Regione da molte settimane a questa parte, al di là del colore giallo che pareva essere l’emblema, il fiore all’occhiello di una diversità veneta che però, nei fatti, in questa situazione, tale non si è rivelata”, aggiungono.
“È pericoloso proseguire da parte di chi guida la Regione Veneto in questa incessante ripetitività di messaggi ambigui, fuorvianti, di tutela del buon nome della propria gestione che non è sinonimo di tutela sanitaria dei cittadini. Ai cittadini, anche a costo di ammettere un fallimento, serve parlare chiaro, serve una messa in guardia che non potrà mai essere totale fino a quando verranno messi infiniti alibi ad una tragedia che rischia sempre di più di trasformare il Veneto nella Lombardia della prima ondata”.

commercial

(Rip.)
Presa di posizione dei consiglieri regionali Pd oggi in merito ai dati su contagi e decessi del Veneto che risultano i più alti in Italia senza che le giustificazioni del presidente della Regione convincano le opposizioni.
“Parliamoci chiaro. Di casi legati alla cosiddetta ‘variante inglese’ se ne stanno registrando un po’ ovunque, in tutta Italia. Ad oggi sono tre in Lombardia, sei in Campania, due in Puglia ed un numero ancora imprecisato in Abruzzo. La ‘variante inglese’ non è una specificità veneta, come la nuova narrazione di Zaia vuole far intendere. E sicuramente non basta, da sola, a raccontarci il motivo del boom del tasso di contagio al 36% registrato sotto Natale. La certezza di questo nesso, evidenziato dalla Regione, viene proprio oggi messo in dubbio sulla stampa nazionale dall’immunologa dell’Università di Padova, Antonella Viola”. Sono le parole, in un post su Facebook, dei consiglieri regionali del PD Veneto, commentando gli ultimi dati sui casi di Covid 19.
“Se esiste una ‘variante veneta’, purtroppo, è quella del numero elevatissimo contagi e soprattutto della tristissima conta quotidiana dei decessi. Un numero che non è giustificabile da nessuna narrazione, da nessuna giustificazione. Servirebbe invece da parte di Zaia

il riconoscimento che la situazione in Veneto è grave, senza se e senza ma. E che ci sono stati errori e responsabilità proprie, a partire dai messaggi mai chiari e dalle scelte non prese. L’esempio più eclatante sono le maglie larghe che dovevano essere strette direttamente dalla Regione da molte settimane a questa parte, al di là del colore giallo che pareva essere l’emblema, il fiore all’occhiello di una diversità veneta che però, nei fatti, in questa situazione, tale non si è rivelata”, aggiungono.
“È pericoloso proseguire da parte di chi guida la Regione Veneto in questa incessante ripetitività di messaggi ambigui, fuorvianti, di tutela del buon nome della propria gestione che non è sinonimo di tutela sanitaria dei cittadini. Ai cittadini, anche a costo di ammettere un fallimento, serve parlare chiaro, serve una messa in guardia che non potrà mai essere totale fino a quando verranno messi infiniti alibi ad una tragedia che rischia sempre di più di trasformare il Veneto nella Lombardia della prima ondata”.

(foto da archivio)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

3 persone hanno commentato

  1. Anche se molti si dichiarano appartenenti a nessun partito politico in realtà lo sono.
    Come al solito è la sinistra e i suoi simpatizzanti che non avendo motivazioni valide per giustificare gli errori e le assenze di questo governo tanto voluto da loro, ma non dagli elettori cerca di buttare fango sull’operato di una regione e del suo governatore.
    Perché nessuno di loro nella prima fase gestita a detta di tutti,non hanno mai speso una parola a favore della Sanità Veneta.
    Troppo facile fare il “tiro alla quaglia”
    dessero una prova di maturità e stessero almeno zitti.

  2. C’è poco da recriminare, tutte le regioni sono in difficoltà, poi c’è chi la racconta in un modo chi un un altro, personalmente mi baso sull’unico dato tragico che è quello dei deceduti per virus, ma al di la di questo mi pare sia arrivato il momento di integrare la sanità territoriale anche Veneta con interventi decisivi sul territorio, abbiamo visto che la figura del medico di famiglia è insufficiente ci vuole ben altro, e comincerei a pensare anche all’assistenza sanitaria domiciliare dei nostri anziani malati che oggi è , costosamente , affidata a straniere, tante risorse regionali per sostenere futili attività, devono essere deviate alla sanità pubblica e se necessario , per questo fine, credo che nessuno di noi sarebbe contrario ad un mirato aumento delle tasse, magari deviando il costo del canone tv sulla sanità, per cominciare. Inutile dire che il maggior spreco di denaro è proprio dovuto all’ente politico regionale, che secondo me andrebbe abolito.

  3. io non credo in nessun partito politico, pur avendo ideali non mi sento rappresentata da nessuno. La Sanità Nazionale è in mano del Veneto e di chi sopra di loro li tiene in piedi. Questo mi piace ancora meno. Pessima gestione di tutto, il cavallo di battaglia di questo governatore è solo l’autonomia. Mi chiedo come si possa essere manipolati in maniera tanto misera, un Veneto e un’Italia in mano straniera, dove tutto è stato distrutto. Fra poco mangeremo l’uva del prosecco. La politica sceglie bene i suoi cavalieri, non dà possibilità di scelta ma, secondo me questo è il peggio governatore di sempre. Ci stà tenendo tutti in pugno, siamo tutte marionette nelle sue mani. Deve costringerci al vaccino per forza, è andato oggi a Treviso a inaugurarlo ma, il suo braccio e quello di tutta la sua giunta non si è visto e se si vedeva, non avrei creduto comunque. Non credo ad una parola e a nessuno dato dei suoi comunicati. Libertà di opinione, coraggio di opinione. Il pianeta è un campo di concentramento a cielo aperto.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...
commercial

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...
sponsor

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...
commercial

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Nuovo Dpcm voce per voce. Zone gialle, arancione, rosse: cosa si può e non si può fare

Nuovo Dpcm voce per voce. E' aperta la scuola? Posso muovermi da casa? Il nuovo Dpcm, ovvero: cosa è consentito e cosa è vietato nell'Italia divisa...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.