venerdì 21 Gennaio 2022
-0.4 C
Venezia

COLTIVA CANNABIS IN GIARDINO | Carabinieri suonano campanello ma apre nonnina di 80 anni

HomeCittà Metropolitana di VeneziaCOLTIVA CANNABIS IN GIARDINO | Carabinieri suonano campanello ma apre nonnina di 80 anni

ORIAGO | Coltivava la droga nel giardino della villetta dell’anziana nonna. Scoperto è stato arrestato. Il copione è sempre quello: piante di marijuana coltivate nel giardino di casa all’interno di villette in strade di campagna secondarie che nascondo piccole filiere dello spaccio della droga. L’ultimo caso a Oriago di Mira dove i carabinieri della locale stazionehanno notato un piccolo giardino con rigogliose piante, alte anche due metri dove risiedeva un 21enne del posto.

Accertato che quelle foglie non erano di strane piante esotiche ma di cannabis i carabinieri sono piombati a casa del giovane con un mandato di perquisizione. In casa, però, c’era una signora anziana ultra ottantenne, che riferiva di ricevere frequenti visite da parte del nipote, ad orari “sospetti”, tanto che oltre a salutare la nonna, prestava maniacali cure proprio alle piante in giardino.

I carabinieri a quel punto hanno attesa una delle tante visite dell’amato nipote e dopo aver visto con i loro occhi che si attardava a curare in maniera attenta e scrupolosa proprio le piante di cannabis hanno arrestato il giovane.

Nel corso delle operazioni i militari dell’Arma hanno appurato che all’interno del giardino vi era un vero e proprio vivaio, di dimensioni ridotte e fattura artigianale, che ospitava ben nove piante di “cannabis” alte più di due metri, posto lontano da occhi indiscreti e provvisto di tutta l’attrezzatura necessaria per far crescere le piante in maniera rigogliosa.

Non mancava nessun prodotto della filiera di trasformazione della sostanza, dalle piante, circa 20 chilogrammi, ad oltre a mezzo chilogrammo circa di marijuana già  essiccata e pronta per il consumo, contenuto in contenitori di vetro, sacchetti in plastica, dal bilancino di precisione ai rotoli di pellicola per confezionare le dosi; tutto il materiale è stato posto sotto sequestro.

Al termine delle operazioni, pertanto, il soggetto è stato dichiarato in stato di arresto, per produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, e sottoposto a misura cautelare a disposizione dell’Autorità  Giudiziaria procedente.

Ora si cercano eventuali complici che potrebbero essere legati al giro di spaccio messo in piedi dal giovane sulle rive del Brenta, indirizzato prevalentemente giovanissimi, anche minorenni.

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[19/10/2012]


titolo: COLTIVA CANNABIS IN GIARDINO | Carabinieri suonano campanello ma apre nonnina di 80 anni
foto: CARABINIERI, CANNABIS (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

“C’è l’obbligo di vaccinazione, perché non posso scegliere il Novavax?”. Lettere

Siamo a gennaio 2022 ( i commenti che ho letto sono molto più vecchi). Non mi sono ancora vaccinata perché, vedendo anche brutte conseguenze post vaccino su alcune persone a me conosciute ( direttamente o indirettamente) a me questa Terapia genica...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...