Centri estivi per i bimbi: Un salasso familiare. Centri Accoglienza però gratuiti

0
176
Congedi speciali per genitori: altri 15 giorni e bonus babysitter

S. Giovanni e la “Rotonda “tanto discussa in quel di Portogruaro

Il bel tempo si avvicina , l’estate è arrivata , terminate le scuole iniziano i centri estivi per tenere occupati i bimbi.

Qualcosa riescono a fare le parrocchie ma anche questo non basta e i costi si fanno sentire sul bilancio familiare.

Mi chiedo perché i centri estivi per i nostri bimbi sono un salasso per le famiglie incidendo parecchio nel bilancio familiare mentre i centri di accoglienza che ospitano i migranti clandestini che pagano lo scafista 5000 euro sono gratuiti a spese della collettività italiana (single; padri di famiglia, anziani) …Vergogna.

Poi dalle cronache quotidiane dell’invasione ci si accorge che l’accoglienza data a costoro ci costa 4.6 miliari di euro annui , che a loro poi dobbiamo trovare un posto di lavoro dopo 9 mesi dal loro arrivo è quanto prevede gli accordi fatti tra i vari enti locali sparsi nella penisola , regione e comuni sfornano quotidianamente delibere /accordi per favorire gli stranieri dimenticandosi degli italiani e dei loro problemi familiari e della difficoltà di arrivare la fine del mese .

Ora con il tempo estivo e chiuse le scuole iniziano i centri estivi che però non sono a buon prezzo o gratuiti ma a pagamento aggravando cosi’ il bilancio di numerose famiglie che non avendo i nonni vicini sono costretti a malgrado di portarli lì per tenerli occupati in quanto sono al lavoro , oggi se entrambi i coniugi non lavoro difficile arrivare alla fine del mese e far quadrare i conti , poi ti giri e vedi che lo stato pensa di più “allo straniero “ che non a te cittadino italiano diventato oramai zerbino “ da spremere” a livello fiscale per poi regalare servizi a chi non ha mai pagato le tasse ma che si paga lo scafista , tutto questo è ridicolo e penoso .

Bragatto Gianluca
Caorle(ve)


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here