20.4 C
Venezia
giovedì 05 Agosto 2021

Carabinieri fermano Messa, Adinolfi (PdF): “Ridateci funzioni religiose”

HomeCoronavirusCarabinieri fermano Messa, Adinolfi (PdF): "Ridateci funzioni religiose"

Carabinieri fermano Messa, Adinolfi (PdF): "Ridateci funzioni religiose"

Don Lino Viola, parroco a Soncino in provincia di Cremona, ha detto Messa alla presenza di una decina di fedeli ma sono arrivati i carabinieri salendo fin sull’altare intimandogli di smettere.

Il sacerdote ha resistito, ha portato a termine la celebrazione. La fermezza di don Lino è stata davvero quella dell’uomo di fede.

“Ora basta, ridateci le funzioni religiose, con uno per banco, mascherine e senza contatti”. E nessuno osi punire don Lino!».

Così Mario Adinolfi, presidente del Popolo della Famiglia, si rivolge al cardinale Bassetti, presidente della Cei, dopo che il vescovo di Cremona avrebbe bacchettato il sacerdote che a Soncino domenica ha celebrato Messa provocando l’intervento dei carabinieri.

«Questo prete» afferma Adinolfi «va solo ringraziato. Ha fatto il prete. Il Popolo della Famiglia è schierato al suo fianco e ora dice basta a questo sopruso che sta diventando inaccettabile. Torneremo nelle nostre chiese».

«Esimio cardinale Bassetti» sottolinea Adinolfi «abbiamo sempre sostenuto la prudenza della Cei in queste settimane, ma se permettiamo l’apertura persino delle librerie si rischia di passare dalla prudenza alla pavidità di don Abbondio, contro cui si è già espresso Papa Francesco.»

«Questo è un casus belli di intollerabile gravità e può essere utile solo se permetterà la riapertura da sabato 25 aprile delle Messe ‘cum populo’, a porte chiuse con le già citate misure di sicurezza, che peraltro non vengono rispettate né nei supermercati né nelle tabaccherie» prosegue Adinolfi.

«Il coraggio di don Lino sarà allora ancor più da ringraziare. Si sta agendo con la solita inversione della logica: per il Popolo della Famiglia occorrerebbe essere molto più accorti nella ripresa delle attività economiche quotidiane, consentendo invece quelle che sono tranquillamente regolamentabili e saltuarie come le Messe. Che Dio illumini chi ci governa.» conclude Adinolfi.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.