4.2 C
Venezia
domenica 05 Dicembre 2021

Brignoli eroe del Benevento, primo punto ai danni di Gattuso

HomeSerie ABrignoli eroe del Benevento, primo punto ai danni di Gattuso
la notizia dopo la pubblicità

Brignoli eroe del Benevento, primo punto ai danni di Gattuso

Dopo ben 14 partite si è interrotta la serie di risultati negativi che affliggeva la squadra e ne abbassava il morale. L’eroe della città è Alberto Brignoli, professione portiere, che ha segnato di testa il 2-2 al Milan al minuto 95, in quella zona recupero che ormai era diventata nota per essere quella in cui le Streghe erano solite subirlo il gol, e di conseguenza perdere la partita. Era successo ad esempio con il Sassuolo, gol di Peluso oltre tempo massimo, e con il Cagliari. Stavolta il Benevento stringe i denti e combatte su ogni pallone fino all’ultimo secondo e trova il più inaspettato dei pareggi.

Gattuso, prima partita da allenatore del Milan, ritrova De Zerbi a distanza di mesi da quella finale play-off tra Pisa e Foggia, in cui il Pisa guidato da Ringhio ha conquistato la B. Ci furono screzi allora, oggi sembra tutto in ordine grazie anche ad un saluto amichevole che i due si scambiano nel pre-partita. Il Milan cambia poco rispetto alla gestione Montella: 3-4-3 con Bonaventura esterno d’attacco e Montolivo-Kessiè in mezzo. Nel Benevento gioca Puscas in prestito dall’Inter insieme a D’Alessandro e a Parigini davanti, con Memushaj titolare a centrocampo. Nelle prime battute la partita è tutto sommato equilibrata con pochi veri affondi. Il Benevento riesce a crearsi un’occasione d’oro con un colpo di testa di Parigini che, incredibilmente, manda a lato con la porta spalancata.

Il Milan risponde e trova il gol dell’1-0 grazie ad una percussione di forza di Kessiè, che di fisico resiste al pressing e mette in mezzo un pallone morbido; Bonaventura appoggia per Kalinic, anticipato da Brignoli, e sulla ribattuta proprio l’ex Atalanta matte in gol. Il pareggio del Benevento arriva su calcio d’angolo, con Letizia che tira al volo e Puscas che insacca sulla respinta di Donnarumma. La gioia dura però solo pochi minuti per i campani. I rossoneri infatti ritrovano la grinta e riescono a mettere a segno il 2-1 grazie a Kalinic, che si sblocca dopo oltre 400 minuti senza gol. Il nuovo svantaggio rende più sicuro il Milan che ora rischia meno, ma si riapre tutto con l’espulsione di Romagnoli per doppia ammonizione. Con i rossoneri in 10 il Benevento spinge con tutto quello che ha e al 95’ trova il 2-2 con Brignoli che sale per il calcio d’angolo finale.

La salvezza è ancora solo una chimera per una squadra che è stata sfortunatissima ma le cui qualità sembrano comunque inadatte a restare nella serie maggiore italiana. Detto questo, nulla è mai detto nel calcio e le Streghe potrebbero ritrovare coraggio grazie a prestazioni di cuore come questa. Il Milan è sempre più in crisi e sarà compito (arduo) di Gattuso di ritrovare un gioco e la personalità che questa squadra ha smarrito.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Federico Baldan
Laureato magistrale in Lingua e Letteratura Inglese e Postcoloniale a Ca' Foscari. Esperto di sport, videogiochi, fumetti.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione