19 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Botte alla ex: si arrampica sulla terrazza e viola il divieto di avvicinamento. Arrestato

HomeViolenza contro le donneBotte alla ex: si arrampica sulla terrazza e viola il divieto di avvicinamento. Arrestato

Mestre: botte alla ex compagna alla quale non doveva più avvicinarsi. E per raggiungerla si è arrampicato sulla terrazza ed è entrato dalla finestra.

Botte alla ex compagna alla quale non doveva più avvicinarsi. E per raggiungerla si è arrampicato sulla terrazza ed è entrato dalla finestra. Per lui si sono aperte le porte del carcere.
Lunedì 12 aprile la Polizia di Stato di Venezia, e in particolare gli agenti del Commissariato di Mestre, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un cittadino senegalese M.W., 28 anni, accusato di maltrattamenti e lesioni nei confronti della compagna.
L’uomo, nonostante fosse sottoposto alle misure cautelari dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla donna, ha violato il divieto, introducendosi nell’abitazione della compagna dopo essersi arrampicato sulla terrazza, entrando così dalla finestra.

Una volta all’interno, M.W. ha cominciato ad insultare la donna ed a colpirla con schiaffi e pugni, distruggendo anche i mobili.
Il soggetto aveva a suo carico, già dal 2018, diversi precedenti penali per maltrattamenti e lesioni, rissa, furto, resistenza a pubblico ufficiale, nonché in materia di stupefacenti.

Alla luce dell’ennesimo episodio violento, il giudice ha quindi disposto l’aggravamento delle misure in vigore commutandole con la custodia cautelare in carcere, ordinanza che è stata eseguita dagli agenti del Commissariato di Mestre lunedì pomeriggio.

» ti potrebbe interessare anche: “Spinea, botte all’ex compagna perché rifiuta rapporto sessuale

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.