3.1 C
Venezia
sabato 04 Dicembre 2021

Attacco a Falcone e Borsellino, ira dell’Fsp Polizia: “Una vergogna in nome del ‘tutto è ammissibile’

HomeLettereAttacco a Falcone e Borsellino, ira dell’Fsp Polizia: “Una vergogna in nome del ‘tutto è ammissibile’
la notizia dopo la pubblicità

“Siamo letteralmente disgustati, avviliti e stufi di questa società del tutto è lecito, tutto è ammissibile. Non è affatto così, al di là di ogni ipocrita posizione infarcita di insopportabile permissivismo e nauseante libertinismo che arrivi a giustificare il fatto di considerare ‘ospiti’ da mandare in televisione gente che contesta i martiri di questo strano Paese, che produce cd con i proventi di una rapina, che vanta pedigree addirittura criminali”.

“Quel che emerge dalla stampa a proposito della puntata della trasmissione Realiti sui cantanti neomelodici è nauseante. Gli appartenenti alle Forze dell’ordine sono i soli, nei fatti, a difendere senza se e senza ma certi valori. Purtroppo ne abbiamo conferme tristissime ogni giorno che passa, ad ogni passo più giù verso il fondo di un baratro che davvero non arriva mai”.

E’ il commento di Valter Mazzetti, Segretario Generale dell’Fsp Polizia di Stato, dopo le polemiche nate a proposito della trasmissione Realiti in cui un cantante neomelodico catanese che si fa chiamare Scarface e che si vanta di essere nato lo stesso giorno di Al Capone, ha avuto parole offensive parlando del sacrificio di Falcone e Borsellino.

Un altro ospite, poi, ha parlato di uno zio ergastolano (boss al carcere duro per mafia), che scrive le sue canzoni dal carcere, mentre un altro intervistato ha candidamente ammesso di aver finanziato il suo primo cd con i soldi di una rapina.

“Una società – aggiunge Mazzetti – dove mettere un terrorista in cattedra è normalissimo, dove sputare a un poliziotto è un fatto tenue, dove ad ogni illegalità contrastata sono i rappresentanti della legge a finire sotto processo, forse non ci dovremmo meravigliare dell’ospitata televisiva di uno che calpesta la memoria di chi è stato assassinato versando il proprio sangue per lo Stato e per i cittadini. Ma invece no”.

“Non ci indigneremo mai abbastanza di fronte a chi fornisce un microfono a queste persone senza spina dorsale per cui certi valori sono carta straccia su cui scribacchiare le loro indecenti sciocchezze. E attendiamo fiduciosi che qualcuno si scusi, quantomeno con vedove e orfani dei Servitori dello Stato spazzati via dalla violenza della criminalità e oggi oltraggiati dalla violenza dell’incultura, e poi magari anche con quei pazzi che ogni giorno vestono l’uniforme e vanno per strada a servire questo strano, stranissimo Paese”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...