venerdì 28 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Arrestato marocchino a Jesolo responsabile di decine di furti

HomeStranieri violentiArrestato marocchino a Jesolo responsabile di decine di furti

La Polizia di Stato di Venezia, grazie all’attività del Commissariato di Jesolo, ha denunciato un cittadino marocchino, B. A., nato nel 1980, sedicente residente a Vigevano (PV) ma di fatto senza fissa dimora ed irregolare sul territorio nazionale, per furto, ricettazione e porto d’armi.
L’uomo è stato individuato durante un controllo presso un edificio in costruzione di Jesolo in via Roma Destra, effettuato poiché era emerso il sospetto che l’immobile fosse utilizzato come ricovero di fortuna da parte di soggetti dediti ad attività illecite.
Sul posto, infatti, l’uomo aveva organizzato una sorta di bivacco di fortuna, accumulando una notevole quantità di borse, zaini, asciugamani, indumenti di varia foggia e misura ed altri effetti personali, molti dei quali femminili.

Lo straniero è stato quindi accompagnato presso il Commissariato di Jesolo, assieme a tutto il materiale sospetto.
Grazie ad un paziente lavoro di verifica e riscontro su quanto rinvenuto, è stato possibile risalire e collegare alcuni effetti personali ad una decina di denunce per furti avvenuti sull’ arenile jesolano nell’ultimo periodo.
Contattati i denuncianti, molti degli interessati si sono presentati in Commissariato, riconoscendo i propri beni, tra cui borse, asciugamani, costumi da bagno, ciabatte, scarpe, un orologio, occhiali, vari effetti personali.
Tutti gli oggetti sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Il soggetto, già noto alle Forze dell’Ordine per varie segnalazioni di polizia, tra le quali alcune specifiche per furto e ricettazione, era inoltre in possesso di una somma contante di quasi duemila euro, in banconote di vario taglio, che è stata sequestrata in quanto ritenuta provento di attività illecita.

Analogamente sono stati sequestrati due coltelli.
L’uomo è stato quindi tempestivamente segnalato all’ Autorità Giudiziaria di Venezia per i reati di furto, ricettazione, porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Nei suoi confronti sono state avviate, inoltre, le procedure amministrative connesse alla sua posizione di irregolarità sul territorio nazionale.

Vedi anche:

Spaccio di droga nell’appartamento dell’Ater di Castello (Venezia)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Tuffi a Venezia: turista in topless nuota davanti alla Partigiana

Fuori programma a Venezia venerdì 21 gennaio. Una giovane turista dalla giunonica bellezza si è spogliata, si è messa in topless, e poi si è bagnata sulle acque della laguna tuffandosi dal monumento della Partigiana, ai Giardini-Biennale. C'è da dire che era...