5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
25 C
Venezia
giovedì 17 Giugno 2021

Napoli fuori dalla Champions, sconfitto dal Feyenoord per 2-1

HomeChampions LeagueNapoli fuori dalla Champions, sconfitto dal Feyenoord per 2-1

Sarri si arrabbia alla fine, ma il Napoli è agli ottavi di Champions

Infruttuosa per il Napoli la trasferta in Olanda, sconfitto al De Kuip per 2-1 da un Feyenoord che giocava solamente per l’orgoglio del proprio pubblico. L’obiettivo degli azzurri era quello di battere gli olandesi e sperare che il City facesse altrettanto in casa dello Shakhtar, proiettando così il Napoli agli ottavi di Champions League. I partenopei erano partiti col piede giusto andando subito in vantaggio, ma si sono lentamente eclissati finendo per subire la rimonta da parte degli avversari. Una vittoria sarebbe stata comunque inutile visto che il Manchester City ha perso con gli ucraini per 2-1 concedendogli di fatto la qualificazione.

Sarri propone la formazione migliore che possa schierare, con Diawara in regia per sostituire uno scarico Jorginho e Maggio terzino. Van Bronckhorst fa qualche esperimento mettendo Vermeer tra i pali ed il baby Malacia, classe ’99, nel ruolo di terzino. Il Napoli va subito avanti: Zielinski è il più lesto a colpire il pallone su respinta del portiere ed è un risultato che dà speranza. Gli italiani sfiorano il raddoppio con l’altro esterno, Callejon, ma la sua conclusione viene stoppata sulla linea da Tapia. La gioia dura poco, infatti a metà primo tempo circa arriva il gol dello Shakhtar, ed il Napoli vede le proprie speranze dissolversi; la squadra sembra perdere la voglia di giocarsi la partita comunque, e subisce il gol del pareggio firmato Jorgensen su cross di Berghuis, non perfetti Hysaj ed Albiol in questa occasione. La pietra tombale sulla partita del Napoli è messa dalla notizia del 2-0 dello Shakhtar sul City, e gli azzurri vanno all’intervallo quasi certi dell’eliminazione.

Nel secondo tempo entrambe le squadre ci provano ma non si percepisce quella tensione da gare importanti, ormai è solo una partita amichevole. Lo dimostrano anche le disattenzioni del Napoli che lascia spesso campo aperto per il contropiede degli olandesi, che provano a vincerla con Boetius e Berghuis prima di restare in 10 a causa dell’espulsione di Vilhena, già ammonito in precedenza, per fallo su Ounas. La partita sembra essere ben avviata verso il pareggio quando in pieno recupero segna il gol vittoria St. Juste, che regala una gioia al proprio stadio e beffa il Napoli che, subendo questo gol, è stato “retrocesso” a squadra di seconda fascia in Europa League e rischierà quindi di trovare le squadre più forti della seconda competizione continentale, ad esempio l’Arsenal o l’Atlético Madrid.

Il Napoli è stato eliminato in un girone che, a parte il City, pareva francamente non porre grosse difficoltà. Troppo poco ha fatto la squadra campana in questi anni in Champions pur giocando un calcio che è sicuramente tra i migliori d’Europa. Manca la mentalità? Manca un top player davanti e qualche ricambio in più? A Sarri il compito di trovare le risposte per conferire al Napoli una dimensione europea.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor