domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

ALESSANDRO BERGONZONI A CAMPONOGARA | Apre la stagione del Teatro Comunale Dario Fo

HomeSpettacoloALESSANDRO BERGONZONI A CAMPONOGARA | Apre la stagione del Teatro Comunale Dario Fo

Sarà  una stagione di grande successo quella che sta per cominciare, da novembre 2012 a marzo 2013, al Teatro Comunale Dario Fo di Camponogara. In arrivo grandi comici, come Alessandro Bergonzoni e Paolo Rossi, e spettacoli musicali di qualità  come l’Omaggio a Giorgio Gaber con Fabrizio Paladin, oppuremessinscene dedicate all’attualità  con interpreti come Gian Antonio Stella e Gualtiero Bertelli e Moni Ovadia, tanto per citarne alcuni.

Si apre l’8 novembre con URGE il nuovo spettacolo di e con Alessandro Bergonzoni, ma non chiedetegli anticipazioni, altrimenti vi risponderà : «Stai colmo! Questo mi sono detto nel fare voto di vastità , scavando il fosse, usando il confine tra sogno e bisogno (l’incubo è confonderli)».

Il 30 novembre sarà  Alessandro Gassmann a firmare la regia di OSCURA IMMENSITà€, spettacolo tratto dal romanzo “L'oscura immensità  della morte” di Massimo Carlotto. Interpreti di questo noir sono Giulio Scarpati e Claudio Casadio.

Giovedì 13 dicembre è di scena Vasco Mirandola, interprete nonché autore e regista di UNA TESTA PIENA DI FARFALLE, un monologo in equilibrio tra comicità  e nevrosi.

Il 17 gennaio spazio a NIENTE DI PRIVATO Omaggio a Giorgio Gaber di e con Fabrizio Paladin.

Mercoledì 30 gennaio torna a Camponogara Paolo Rossi nel suo nuovo spettacolo L’AMORE È UN CANE BLU la conquista dell’Est, accompagnato dall’orchestra di liscio balcanico I Virtuosi del Carso.

Il 7 febbraio è di scena la danza con la Compagnia Fabula Saltica – coreografie di Claudio Ronda e musiche originali di Paolo Zambelli – che presenta BALLADES, un lavoro di impostazione e concezione moderna dedicato alla Balera, un luogo d’incontro in cui le storie personali di uomini e donne si intrecciano.

Sabato 23 febbraio Moni Ovadia e Lucilla Galeazzi sono i principali interpreti di CANTAVAMO, CANTIAMO, CANTEREMO canti per l’eguaglianza. Uno spettacolo che rimette al centro il valore del lavoro, i diritti sociali e l'idea di uguaglianza, valori che hanno subìto negli ultimi quattro lustri una vera demolizione.

Ancora l’attualità  è al centro dell’appuntamento dell’8 marzo con Gian Antonio Stella e Gualtiero Bertelli e la Compagnia delle Acque in VANDALI! l’assalto alle bellezze d’Italia. Liberamente ispirato a “Vandali: l'assalto alle bellezze d'Italia” di Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo (Rizzoli, 2011) e realizzato con il patrocinio di F.A.I. Fondo Ambiente Italiano questo spettacolo di parole e musica è la serrata denuncia dello scempio che da Nord a Sud coinvolge e colpisce le uniche ricchezze che abbiamo: il paesaggio, i siti archeologici, i musei, i borghi medievali.

La stagione si conclude il 21 marzo in BEDRà’S o il resto della spada con Filippo Tognazzo che spiega “Un poema epico in forma di racconto. La parola genocidio viene spesso associata all’idea di un evento che riguarda solo una piccola parte della popolazione mondiale. In realtà  si può dire che un genocidio riguarda sempre tutta l’umanità . Per questo motivo abbiamo cercato di rendere la storia di Bedròs universale, una sorta di piccola indagine sull'animo in forma di racconto.”

Acquistando l’abbonamento di soli € 100 – per i giovani fino ai 30 anni il costo si riduce a € 60 – si potranno vedere i nove appuntamenti della ricca STAGIONE TEATRALE 2012/13 del Teatro Comunale Dario Fo, promossa e organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Camponogara con l’Assessorato alla Cultura la Provincia di Venezia e Arteven / Regione del Veneto.
Abbonarsi conviene: rinnovi fino al 20 ottobre, nuovi dal 22 ottobre al 6 novembre in vendita presso l’Ufficio Cultura del Comune di Camponogara in P.zza Mazzini 1, tutti i giorni esclusi i festivi ore 9 – 13. Inizio spettacoli ore 21.

paolo pradolin
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[20/10/2012]


titolo: ALESSANDRO BERGONZONI A CAMPONOGARA | Apre la stagione del Teatro Comunale Dario Fo
foto: ALESSANDRO BERGONZONI (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Carnevale di Venezia 2022 “soft”: controlli e niente feste di massa

"Venezia è pronta a ripartire, sarà un Carnevale certamente non di massa, non ci sarà il volo dell'Angelo (il volo dal campanile di San Marco al palco), ma ci saranno tanti controlli. La città ha dimostrato di saper gestire bene la...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".