5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
11.6 C
Venezia
giovedì 06 Maggio 2021

Alba Parietti: ”i programmi della D’Urso scempio della dignità umana”. Poi fa l’ospite: ”per soldi”?

HomeGossip e Showbiz: divi e diveAlba Parietti: ''i programmi della D'Urso scempio della dignità umana''. Poi fa l'ospite: ''per soldi''?

Polemiche a non finire per Alba Parietti, assidua frequentatrice dei salotti televisivi di Barbara D’Urso. Nel 2017 dichiarò a TV Talk: “Per quanto mi riguarda i programmi della D’Urso sono lo scempio della dignità umana. Perché non sono mai sua ospite? Non siamo per niente in buoni rapporti io e lei, perché io ho parlato molto male del suo modo di fare televisione, che io disapprovo”. Un’esternazione che non è sfuggita a un’utente, che ha scritto nel profilo della soubrette: “Cara Alba, se non ricordo male hai dichiarato che le trasmissioni della D’Urso sono programmi spazzatura. Come mai adesso sei diventata ospite fissa nei suoi show?”. La risposta della Parietti ha lasciato tutti spiazzati: “Tre ville. Una ad Ibiza, una a Courmayer e una a Bali. Ti basta questo?“.

Il precedente in famiglia

Ma non è la prima volta che in casa Parietti si tocca il tema pecuniario. La battuta ricorda quella pronunciata nel 2019 dal figlio Francesco Oppini che, in merito alla sua partecipazione a La fattoria, disse a Fabio Fazio: “L’ho fatta per un motivo molto semplice: nel 2004 avevo bisogno di soldi, come tanti giovani. L’ho fatto per un discorso economico, semplicemente per quello”. In quell’occasione la soubrette si mostrò “imbarazzata” e, secondo Caffeina Magazine, “forse avrebbe preferito che il figlio non avesse detto ciò che ha detto”.

La risposta di Alba Parietti

Ma la frase sulle tre ville è divenuta così virale da costringere Alba Parietti a tornare sull’argomento. “Io ho il massimo rispetto di Canale 5, di Barbara D’Urso e vado con piacere ogni domenica a Live – Non è la D’Urso – ha scritto su Instagram – Alla centesima insinuazione malevola dove mi si dice che vado a da lei per soldi (cosa che fanno tutti in qualsiasi trasmissione perché è il nostro lavoro, non un passatempo), per esibizionismo e cattiverie simili, volgari, sul mio lavoro mi sono permessa di rispondere con una battuta priva di cattiveria e fondamento. Per il gusto del gioco… una battuta di spirito ovviamente”.
La soubrette ha spiegato di non possedere realmente quelle proprietà: “Non ho mai avuto nessuna villa a Bali, non ho ville ma

piccoli appartanti a Ibiza e Courmayeur. Avrei potuto dire ‘devo mantenere 3 amanti’, per gioco, mi sembrava evidente fosse un modo per sdrammatizzare: c’erano 5 faccine che ridevano a rafforzare l’idea di battuta. E come sempre il sito, il solito, addirittura FanPage che ritengo un sito serio e che pensavo verificasse le notizie prima di darle, ha pensato bene di metterci veleno e mistificare“.

Per capire a chi si riferisse basta osservare lo screenshot tratto da TPI – The Italian Post dove Marco Nepi aveva definito la frase della Parietti “probabilmente ironica ma che lascia però intendere una verità di fondo, e cioè

i lauti cachet che la D’Urso può offrire ai suoi ospiti”. Perché “come dicevano i latini, ‘pecunia non olet‘ (‘i soldi non puzzano’ n.d.r.)”.

La soubrette ha poi continuato: “Io sono onorata di lavorare con Mediaset in un momento così duro e difficile per il paese e ho il massimo rispetto dell’amica e collega Barbara D’Urso. Trovo questi continui attacchi e mistificazioni davvero pretestuosi e cattivi. Hanno solo la volontà di mistificare e danneggiare. Era una battuta, venuta bene o male ma evidentemente una battuta. Non possiedo ville in questi posti e se qualcuno ha interpretato quella che era in modo evidente una battuta me ne scuso. Grazie”.

Stando ai commenti sotto al post, i follower sembrano darle ragione.

Marie Jolie

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor