Venezia, abbonamento Actv non usufruito causa Covid: niente rimborso, ma da Trenitalia invece sì. Lettere

ultimo aggiornamento: 09/04/2020 ore 18:26

12163

abbonamento actv non usufrito niente rimborso

Buongiorno,

Come da oggetto volevo segnalare che l’abbonamento ACTV di mio figlio, per la rete urbana di Venezia (vaporetti ed autobus), al momento non è rimborsabile da ACTV stessa.


L’abbonamento in questione ha validità tre mesi (marzo, aprile e maggio), ed a causa della segregazione in casa dovuta all’epidemia del COVID 19, non può (e secondo il mio parere non potrà neanche parzialmente) essere usufruito.

Questa mattina ho contattato l’ACTV per il rimborso, mi è stato risposto che per il momento non sono previsti rimborsi dovuti all’emergenza.

Per quanto riguarda Trenitalia, la situazione è opposta, nel loro sito è già stata predisposta una pagina web per il rimborso dei biglietti/abbonamenti non usufruiti a causa dell’epidemia.


Vi ho inviato questa segnalazione, perché credo che moltissime persone si troveranno in questa situazione, nella speranza che ACTV si comporti come ci si aspetta (come fa Trenitalia per esempio), sopratutto in casi eccezionali come lo è questo.

Distinti Saluti
Alberto Pessato
Pianiga (VE)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

3 persone hanno commentato questa notizia

  1. Capisco che l’azienda non rimborsi perché è stata forza maggiore pero’ potrebbe venire incontro agli utenti con abbonamento annuale prorogando la scadenza dell’abbonamento di due mesi. Altrimenti non so se mi fiderò’ a rifare l’annuale perché nel caso di un’altra chiusura diventa poco conveniente.

  2. …EPPURE ACTV E COMUNE DI SOLDI COI TURISTI NE INCASSAVANO…
    E’ auspicabile intervenga il Comune e il Sindaco, dato che Actv è una loro partecipata.
    Potrebbe quantomeno rendere validi gli abbonamenti qualche mese in più, specialmente quelli annuali.
    Aspettiamo un segnale dal Sindaco e da Actv…
    Serve però che anche altri cittadini scrivano ai suddetti, facendo le medesime o analoghe richieste, ed inserendo in indirizzo dei destinatari anche la Regione Veneto e il Ministero dei Trasporti.
    P.S.: non ci sono solo le imprese da salvare…: ci sono anche le persone!

    Prof. Fabio Mozzatto
    Venezia.

    • E propio un scandalo: ACTV deve rimborsare o almeno proporre una forma di credito/rimborso/spostamento della data di scadenza… su abbonamenti non usufruiti a causa del COVID-19. Sono sicuro che c’è in questo rifiuto di qualsiasi forma di soluzione per i clienti un problema legale. Non capisco che nessuna organizzazione (consumatori, città, …) si manifesta qui per attaccare juridicamente l’ACTV, sapendo che il servizio non era fornito ai cliente. non era la scelta di ACTV di sospendere il servizio, non era neanche la scelta del cliente di non usufruire del servizio, ma il cliente ha avanzato il prezzo di un servizio che non era servito. C’è a mio parere un buco di cui approfitta l’ACTV ma che legalmente parlando non deve approfittare a nessuno. A nessuno = l’ACTV deve proporre una soluzione etica al cliente: rimborso, spostamento… che corrisponde alla mancanza di servizio.

Please enter your comment!
Please enter your name here