Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
9.8C
Venezia
sabato 06 Marzo 2021
HomeNotizie VenetoA rischio vitalizio di Galan: danno di immagine alla Regione Veneto

A rischio vitalizio di Galan: danno di immagine alla Regione Veneto

A rischio vitalizio di Galan, c'è il danno di immagine alla Regione Veneto

Gianfranco Galan deve pagare. A chiedere denaro, in questo caso per danno di immagine alla Regione del Veneto, è la Corte dei Conti di Venezia che ha avviato una istruttoria con pignoramento preventivo per ben 5,2 milioni di euro.

Il casus belli è legato alle dazioni per la realizzazione del Mose che, il Consorzio Venezia Nuova (Cvn) all’epoca dei fatti presieduto da Giovanni Mazzacurati, avrebbe dato all’ex ‘Doge’ poi divenuto ministro sotto il Governo Berlusconi, prima dell’Agricoltura e poi dei Beni culturali.

Gli atti – a firma del Procuratore Carmine Scarano – si basano sul fatto che, con il ruolo di Governatore, Galan avrebbe provocato un pesante danno di immagine all’Ente che presiedeva.

La notizia esce a pochi giorni dall’inaugurazione dell’Anno giudiziario della Corte contabile nel corso della quale proprio il Procuratore Scarano aveva manifestato il fatto che i suoi uffici già prima dell’inchiesta Mose – datata 2010 e chiusa nel 2015 con successivi patteggiamenti ed 8 rinvii a giudizio – avevano segnalato da tempo presunte gestioni di denaro pubblico sospette.

Galan si trova così ad affrontare una nuova ‘tegola’, considerato che per uscire dalla vicenda giudiziaria aveva patteggiato una condanna a 2 anni e 10 mesi di reclusione (li sta scontando ai domiciliari dopo essere stato anche in carcere) e 2,6 milioni di euro di multa.
Proprio per coprire questo esborso Galan si è trovato nella necessità di cedere all’erario la sua famosa ‘Villa Rodella’ a Cinto Euganeo sui colli sopra Padova.

L’ex Governatore non avrebbe più più cifre da capogiro per coprire eventuali nuove sanzioni economiche e se la tesi della Procura delle Corte dei Conti dovesse essere accolta, dovrebbe pagare cedendo le ultime proprietà solo a lui intestate in Italia. Si tratta di un’abitazione e dei terreni per una cifra che non sfiora neppure il mezzo milione di euro.

Scatterebbe così, in toto, il pignoramento dei vitalizi che gli verrebbero elargiti dalla Regione del Veneto per il decennio di presidenza e quelli del Parlamento al momento della sua decadenza sulla quale da tempo è al lavoro un’apposita commissione. Vitalizi che per coprire la somma dovrebbero coprire alcuni lustri.

Galan avrà comunque il tempo, come previsto dalla legge, prima che scattino nuovi e futuri sequestri, per contro dedurre e difendersi di fronte ai giudici contabili per ottenere che la richiesta della Procura della Corte dei Conti venga respinta.

06/03/2016

(cod mosega)

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...