antenne radio telefonia ripetitori

Noi del Comitato “Per il bene comune”, l’associazione A.p.p.l.e. elettrosmog e le Mamme NoPfas, abbiamo inviato una lettera aperta all’Anci Veneto, tutti i presidenti provinciali, presidente e Consiglieri Regionali del Veneto per informare del pericolo dell’elettrosmog prodotto dalla nuova tecnologia 5G su tutta la popolazione, in particolare soggetti vulnerabili come bambini, donne incinte, anziani e malati di elettrosensibilita’

Ci sono stati molti Appelli internazionali da parte di Scienziati e medici per fermare l’introduzione della tecnologia 5G (internet delle cose) ma tutti inascoltati. Ricordiamo che il 9 giugno 2017 in occasione del G7 a Bologna, la Federazione italiana Medici Pediatri (FIMP) – Gruppo FIMPS AMBIENTE ha consegnato un documento all’ex Ministro dell’Ambiente Gian Luigi Galletti, in cui si evidenzia la vulnerabilita’ pediatrica nei confronti del rischio ambientale, per possibili gravi malattie anche cancerogene, gia’ in tenera eta’. In questo documento si evidenzia un punto preoccupante circa la contaminazione della falde acquifere da composti perfluoroalchilici nella nostra Regione che interessa oltre 350.00 persone in circa 50 comuni di 4 provincie.

Noi cittadini della Regione Veneto siamo quindi gia’ sotto la tolleranza di soglia di sopportazione per i nostri corpi sia per inquinanti dell’aria, della terra e dell’acqua e quindi destinati, in percentuali piu’ che certe ad ammalarci e ancor di piu’ i soggetti piu’ deboli quali neonati, bambini ed adolescenti e quelli gia’ malati da tempo regresso, di patologie invalidanti tra cui anche l’EHS. Non possiamo permetterci altri gravi inquinanti, tantomeno quello elettromagnetico.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

La tecnologia 5 G e’ priva di sperimentazione ed il principio di precauzione non e’ stato contemplato ne’ dalle aziende fornitrici ne’ dai Governi ospitanti.

Il 20 dicembre 2018 il Comitato Scientifico sui rischi sanitari emergenti (SCHEER) del Comunita’ Europea, ha classificato il 5G nella lista degli agenti pericolosi per l’umanita’.

La politica non sembra ascoltare e rimane pericolosamente assente!

Noi con questa lettera chiediamo, a chi ci governa, una presa di coscienza sul tema, chiedendo per prima cosa il blocco dell’introduzione della tecnologia 5G con tutte le sue infrastrutture per farlo funzionare con particolare riguardo ad assumere una politica riguardevole ed attenta per la regolamentazione dell’inquinamento elettromagnetico insieme ad una giusta informazione sui suoi pericoli verso la cittadinanza.

Cordiali saluti

Comitato “Per il bene comune”
Associazione A.p.p.l.e.
Mamme NoPfas

ULTIME NOTIZIE PUBBLICATE


Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here