-0.3 C
Venezia
giovedì 28 Gennaio 2021

Venezia, smog e rumori in Rio Novo: un’ordinanza beffa e pure una presa in giro?

Home Lettere Venezia, smog e rumori in Rio Novo: un'ordinanza beffa e pure una presa in giro?
sponsor

Venezia, smog e rumori in Rio Novo: un'ordinanza beffa e pure una presa in giro?

sponsor

L’ordinanza per limitare il traffico acqueo a Venezia, lo smog e i rumori in Rio Novo, datata 11 aprile 2019, doveva entrare in vigore il 19 aprile, ma sin dall’alba di quel giorno il caos regnava indisturbato come di consueto. Alle 8.30 barche senza merci oltrepassavano i Tre Ponti verso Rio Novo indisturbate.

commercial

Il prof. Mozzatto, che da anni si batte contro lo smog nei rii di Venezia, ha deciso di verificare se nella zona Tre Ponti, dove iniziava il divieto, ci fosse la promessa pattuglia di vigili a fermare le imbarcazioni “vuote”, ma non ne ha trovato traccia.

Ha quindi chiamato la Polizia Municipale che però non erano in grado di dare spiegazioni, né di metterlo in contatto col Comandante, il Vice, o il responsabile del moto ondoso, mentre l’assessore alla Polizia Municipale, riferivano in segreteria, era (ovviamente…) già in ferie.

Peggio è andata tentando di contattare i responsabili degli uffici di Gabinetto del Sindaco, “sembrava di voler parlare col Pentagono”, riferisce: svariati minuti in attesa, richiesta dettagliata dei motivi della chiamata, mancanza dei numeri diretti degli interni, tentativi a vuoto per linee occupate, passaggi tra segreterie e tanta attesa fino alla caduta della linea… E nessuno lo ha poi richiamato.

Vale la pena aprire una parentesi sul “nuovo centralino” del Comune, che pare abbia notevolmente peggiorato il servizio con attese lunghissime e falliti trasferimenti di linea, non disponendo ancora di numeri diretti, tanto che il professore ha voluto vederci chiaro anche in questo “nuovo dis-servizio”, ma una responsabile pare riferisse di “aver pazienza perché è un servizio nuovo, poi si sistema”… Ma così non pare, e i numeri diretti ormai sembrano segreti da base militare.

Tornando a Rio Novo, di fatto nessuno ha saputo dare spiegazioni sui mancati controlli, e il professore ha passato subito la notizia ai vari cittadini attivi, e scritto alla stampa.

“Situazione paradossale, dato che proprio in questi giorni sembra che si siano transiti da record per le consegne merci alle attività turistiche prima delle feste, e per le migliaia di turisti che soffocheranno la città, assieme ai taxi che li trasporteranno, in barba pure alle promesse di “tassa di sbarco”, anch’essa rinviata, dopo tanti annunci e inficianti deroghe, a data da destinarsi (forse a quella delle prossime elezioni comunali?)”

“Oggi è un giorno triste, non solo per la Pasqua, ma anche per i veneziani che sembrano veder morire la credibilità persino di certe istituzioni: non pensavo si arrivasse a tanto per non “toccare” taluni soggetti..”.

Pensa Mozzatto, che, dopo aver sollecitato ancora una volta al Prefetto un riscontro scritto affinché si metta fine al moto ondoso e convochi il tavolo sul GPS (sollecitato anche da varie associazioni e dalle Municipalità di Venezia e Lido), ora è impegnato pure a chiedere a Veritas, Alilaguna ed ACTV chiarimenti sulla sicurezza dei lavoratori che passano le ore tra emissioni dei battelli e smog pericoloso presente nei canali: le Partecipate del Comune, Actv e Veritas, saranno così collaborative?

In attesa dell’attuazione di tutti i punti del Piano di risanamento dell’aria (che risale al 2016…), nel frattempo residenti e turisti a Venezia forse hanno trovato nell’uovo di Pasqua un’amara sorpresa:

una bolla di smog!

Prof. Fabio Mozzatto

Dorsoduro

Venezia

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...
commercial

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...
sponsor

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...

Coronavirus Venezia, nuovi positivi con leggera ripresa

Coronavirus Venezia (e provincia) una giornata in chiaro-scuro quella che va dalle ore 17 di martedì alle ore 17 di mercoledì. In attesa che i...

All’esame di guida con l’equipaggiamento da spia: due suggeritori fuori davano risposte

A quanto pare in questo periodo gli stranieri le studiano tutte per superare l'esame di scuola guida senza la fatica di imparare. Dopo il nigeriano...

Il virus si fa ancora sentire: +14 terapie intensive. Esperto: un altro stop sarebbe meglio

Andamento Covid oggi: il virus si fa ancora sentire. +11.629 casi e 299 i morti in 24 ore. +14 i ricoveri nelle terapie intensive. Gli...
commercial

Zuppa conservata male origina botulino: 40enne in rianimazione

Un uomo di 40 anni ha mangiato una zuppa scongelata ed è finito all'ospedale per intossicazione da botulino. L'incidente, che non ha responsabili se...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Andamento pandemia: casi in crescita oggi del 50%

Andamento pandemia in piena fase altalenante. Dopo un trend che tutti avevano definito 'di regressione' tornano ad aumentare i numeri oggi. Sono 15.204 i test...

Anziana in stato confusionale voleva buttarsi in acqua di notte alle Fondamente Nove

Delicato intervento della Polizia di Stato alle tre di notte tra domenica e lunedì. Il soccorso ha riguardato una anziana signora che sembrava volersi buttare...

Tagli agli stipendi per pandemia, dipendenti Actv sul piede di guerra

Tagli agli stipendi Actv a causa della pandemia. In realtà, non veri e propri 'tagli', bensì voci integrative che non possono più essere assicurate. Si...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.