Venezia, il sindaco Brugnaro: non mi faccio ricattare da certa stampa

ultimo aggiornamento: 11/07/2015 ore 08:30

107

Luigi Brugnaro e l'acquisto di Poveglia

“Da quindici giorni stiamo lavorando alacremente su tutti i temi, per dare massima trasparenza, senza alcuna intenzione di vittimismo: sono molto ottimista che questo Comune ce la può fare”.
Così il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha tirato le fila al termine della seduta della Giunta comunale.

“Spero che tutti, a partire dai sindacati – ha proseguito – scelgano la strada della collaborazione, preferendola all’idea di fare una battaglia contro di me”.


Il sindaco ha attaccato intanto alcuni articoli apparsi sulla stampa: “non mi faccio intimidire – ha riferito – né ricattare da un certo tipo di stampa, che denuncerò come esercizio abusivo della professione. Si fa speculazione per vendere più copie, ma a fare la macchietta non ci sto. Invito quindi i direttori a cambiare metodo: come vedono le cose negative, così devono vedere anche quelle positive”.

11/07/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here