Giallo questa mattina in una scuola del sestiere di Castello, a Venezia. Una ragazza sarebbe stata aggredita mentre andava a scuola e si è presentata in classe con una vistosa ferita ad una mano.

La ragazza, una studentessa del liceo scientifico linguistico Benedetti, ha raccontato di essere stata avvicinata sulla strada verso l’istituto e aggredita, rimanendo ferita ad una mano da un giovane sconosciuto.

Il fatto è avvenuto alle 8.30 di questa mattina. Immediatamente tutti si sono avvicinati alla ragazza che è arrivata a scuola in lacrime, sotto choc e con la mano tagliata e sanguinante.

Ai professori e ai compagni in un primo momento, poi ai carabinieri intervenuti, la giovane ha raccontato che per strada è stata avvicinata da un ragazzo, che aveva in mano un coltello. Lei avrebbe anche provato a spostarsi per evitarlo ma lui l’ha afferrata, strattonata, sbattendola sul muro e colpendola alla mano con il coltello.

La ragazza ha confermato di non conoscere il giovane aggressore, ma comunque di aver già visto la sua faccia nei pressi dell’istituto scolastico.

I carabinieri stanno conducendo le indagini, subito avviate, con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza della zona.

La giovane è poi stata portata al vicino pronto soccorso dell’ospedale civile. Medicata e suturata, è stata dimessa con una prognosi di sei giorni.

Laura Beggiora

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here