Venezia, danni acqua alta: via ai primi interventi straordinari

ultimo aggiornamento: 06/05/2020 ore 17:25

254

danni venezia per acqua alta

Venezia: al via 10 interventi ripristino dopo l’acqua alta straordinaria. Il commissario delegato all’emergenza Acqua alta e sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha firmato dieci decreti con i quali sono stati approvati i progetti di opere pubbliche finanziati con il primo e il secondo stralcio del piano emergenziale, per 5,4 milioni di euro, che vedono come soggetti attuatori il Comune (otto progetti per 1,2 milioni) e la società Insula spa (due progetti per 4,1 milioni).

Il primo e il secondo decreto in particolare riguardano il ripristino dei danni dall’acqua alta per le sedi scolastiche, per un totale di oltre 400 mila euro.

Il terzo e il quarto riguardano invece il ripristino dei danni per le sedi comunali, per un totale di quasi 300 mila euro. Il quinto riguarda la sede della Protezione Civile di Santa Croce, per un totale di 488 mila euro.

Il sesto riguarda l’intervento urgente di sostituzione e ripristino funzionale degli impianti di sicurezza del Palazzo Reale San Marco, un progetto da 14.640 euro.

Il settimo prevede il ripristino delle rampe sui ponti della fondamenta delle Zattere, del valore di 20.740 euro.

L’ottavo e ultimo decreto tra quelli che vedono come soggetto attuatore il Comune di Venezia, riguarda l’ulteriore intervento di ripristino del “monumento alla Partigiana” a Castello per 48.800 euro.

I due decreti che vedono come soggetto attuatore Insula spa riguardano invece l’isola di Pellestrina: il primo riguarda interventi di rialzo e impermeabilizzazione del muretto di separazione tra la banchina e l’abitato, per un valore di 1,2 milioni.

L’ultimo decreto, infine, prevede un intervento da 2,9 milioni per gli impianti di sollevamento e sfioro di Pellestrina.

“Siamo riusciti in brevissimo tempo a dare risposte concrete non solo a tanti privati e aziende, ma anche alla Città intera – commenta Brugnaro -; abbiamo risarcito, dopo appena 95 giorni dalla presentazione della documentazione, già 564 soggetti per un totale di 2,2 milioni. Un sincero ringraziamento va alla Protezione civile e al suo Capo dipartimento Angelo Borrelli per aver garantito in tempi rapidissimi i fondi a Venezia e ai suoi cittadini”.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here