Venezia: Monumento alla Partigiana sta tornando all’antico splendore

ultimo aggiornamento: 24/04/2020 ore 15:43

254

Festa della Liberazione: quasi ultimato il restauro del Monumento alla Partigiana danneggiato dall’acqua alta straordinaria in vista del 25 aprile. Il sindaco Brugnaro: “La Resistenza è un patrimonio di tutti, ricordiamocelo”.

Venezia: per il 25 aprile il Monumento alla Partigiana tornerà all'antico splendore

Quasi ultimati gli interventi di restauro del Monumento alla Partigiana di Venezia: i lavori in riva dei Giardini di Castello si fermeranno solo per qualche ora, giusto il tempo di permettere una breve cerimonia ufficiale sabato 25 aprile, Festa della Liberazione, alla presenza del sindaco Luigi Brugnaro. Gli operai torneranno infatti a operare il lunedì successivo, 27 aprile, con l’obiettivo di far tornare a risplendere il monumento gravemente danneggiato dall’acqua alta straordinaria del 12 novembre scorso.


“Questo è uno dei luoghi più simbolici della Città – commenta il sindaco Luigi Brugnaro – l’avevamo già sistemato l’anno scorso, ma l’Acqua Granda ha causato ulteriori ingenti danni alla struttura. Abbiamo voluto subito rimboccarci le maniche per ripristinare la Partigiana in vista del 25 aprile, perché la Resistenza è un simbolo importantissimo e, mai come ora, in questi tempi difficili, dobbiamo ricordarci che è un patrimonio di tutti, simbolo di libertà”.

Il primo stralcio dei lavori, che ha riguardato il monumento in sé, è stato ultimato a marzo: “La parte situata in acqua, costituita da parallelepipedi in pietra, non aveva subito particolari danni, con ogni probabilità perché interamente sommersa durante la lunga notte del 12 novembre scorso – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto – Lo stesso non si può dire per le altre parti del monumento. Con 20mila euro ne abbiamo restaurato le fondamenta, con il ricollocamento di tutta la cornice in pietra d’Istria e il restauro di alcuni altri dettagli come le lettere della scritta commemorativa”.

Il secondo stralcio dei lavori, ancora in corso, riguarda invece la ricomposizione delle balaustre e delle murette ai lati del monumento, sia verso l’approdo Actv della linea 1, sia verso quello delle linee circolari: “Stiamo concentrando l’attenzione soprattutto sulla ricomposizione delle colonnine delle balaustre – continua l’assessore Zaccariotto – impegnando allo scopo 40mila euro. Grazie all’impegno sinergico di tutta la macchina comunale riusciamo così a donare alla Città prima del 25 aprile il Monumento alla Partigiana. Un risultato importante soprattutto per i suoi connotati simbolici”.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here