4.4 C
Venezia
lunedì 06 Dicembre 2021

Veneto spettacoli di mistero

HomeSpettacoloVeneto spettacoli di mistero
la notizia dopo la pubblicità
continua a leggere dopo la pubblicità

Ormai è tutto pronto: venerdì 29 ottobre prenderà il via la nuova edizione di “Veneto: Spettacoli di Mistero”, Festival promosso da Regione del Veneto e UNPLI Veneto dedicato storie, leggende e tradizioni misteriose della Regione Veneto.

Una rassegna che prende spunto dall’immaginario collettivo della regione per ripartire, grazie ad un patrimonio immenso che fa parte a pieno titolo dell’identità della gente veneta.

Storie che, da secoli, consentono di esorcizzare ancestrali paure e che, in forma di spettacolo, consentono la valorizzazione di luoghi magnifici, quali le piazze, le ville, i teatri e i castelli che fanno da sfondo ai raccontati portati in scena dai volontari del Veneto.

«Dopo l’edizione del 2020 completamente online – evidenzia Cristiano Corazzari, Assessore alla cultura di Regione del Veneto – il Festival, ormai alla sua 13 edizione, torna in presenza, consolidando il suo fine culturale, senza tralasciare il fatto che rappresenta un’ulteriore occasione di ospitalità e di turismo, in una stagione solitamente trascurata dai flussi tradizionali. Una proposta che davvero si connota come tra le più originali del panorama culturale regionale, presentando anche il pregio di contribuire a far conoscere luoghi e percorsi a volte sconosciuti ma pur sempre bellissimi. “Veneto: Spettacoli di Mistero” – prosegue Corazzari – è un festival ricco, ben progettato e organizzato, per il quale ringrazio UNPLI-Unione delle Pro Loco del Veneto, il Direttore artistico Alberto Toso Fei e tutte le persone che vi lavorano a vario titolo, compresi tutti i volontari e le strutture regionali che collaborano all’iniziativa. Un progetto che è un importante tassello in quello che possiamo definire il mosaico della identità veneta, una ricchezza unica e speciale che credo tutti dobbiamo essere convinti nel voler preservare e diffondere, dato che attorno ad essa, ancora oggi, si aggregano generazioni diverse»

continua a leggere dopo la pubblicità

La rassegna, che si appresta a vivere questa nuova edizione, celebrerà anche la ripartenza del mondo dello spettacolo, profondamente legato a questo Festival grazie alle collaborazioni con attori e compagnie teatrali, cantanti e gruppi musicali, registi, truccatori e associazioni folkloristiche, tutti pronti a trasformare in realtà il Veneto più occulto e fantastico.

«“Veneto: Spettacoli di Mistero” è certamente il Festival della ripresa – sottolinea Alberto Toso Fei, Direttore Artistico della rassegna – la manifestazione che segna una ripartenza vera e propria, coinvolgendo, finalmente, tutta la società, nessuno escluso. Lo dimostrano i tantissimi eventi in programma, sia in presenza che in modalità on line, che raccontano tutta la voglia di rimettersi in gioco delle Pro Loco venete, sempre pronte a trasformare in una festa collettiva l’incredibile eredità immateriale della tradizione veneta, dalle sue credenze, dalle sue figure fantastiche e dalla sua essenza più profonda».

Proprio la consapevolezza di quanto importante sia preservare l’identità culturale delle comunità venete ha consentito alla rassegna di non fermarsi mai, neppure durante il lockdown, diventando un appuntamento “virtuale” con la fantasia e il divertimento.

Una edizione, quella 2020, che ha lasciato in eredità al festival “L’Almanacco del Mistero”, diretta online ideata da Roberto Popi Frison che, dopo il successo dello scorso anno, tornerà come appuntamento settimanale tutti i venerdì sera alle ore 21 dalla pagina facebook di Veneto Spettacoli di Mistero. «La prima delle cinque dirette è fissata per il 29 ottobre – spiega il cantastorie Roberto Popi Frison – e segnerà l’apertura ufficiale della rassegna. Ogni venerdì presenteremo gli eventi del fine settimana grazie ad un palinsesto ben articolato. Ci saranno collegamenti in diretta da tutte le province, con inviati sul posto pronti ad approfondire gli eventi che andranno in scena i giorni successivi. L’almanacco 2021 sarà dunque un lavoro di squadra assai impegnativo, ma il numeroso pubblico, ormai irrimediabilmente stregato dai suoi beniamini, merita questo ed altro!».

Un segnale di positività, quello dato da “Veneto: Spettacoli di Mistero”, che va ben oltre la rassegna, come rimarcato dal presidente UNPLI Veneto, Giovanni Follador: «Le Pro Loco hanno dimostrato che non si fermano mai, possono trovare davanti a loro qualsiasi ostacolo ma, con ingegno, impegno e passione, riescono sempre a superarlo. Lo ha dimostrato anche una rassegna complessa come “Veneto: Spettacoli di Mistero” divenuta, nel 2020, un appuntamento principalmente virtuale. Oggi, finalmente, riconquistiamo la vicinanza, il piacere di guardarci negli occhi (anche se con la mascherina) e, soprattutto, possiamo tornare a gioire e divertirci insieme con le nostre tradizioni popolari. A tutti gli ospiti che presenzieranno, in presenza o virtualmente, alla rassegna – conclude Follador – va il nostro augurio più sincero perché questa manifestazione si trasformi in un vero e proprio viaggio nel meraviglioso fascino nascosto del Veneto, insieme ad una riscoperta dei nostri valori più profondi: quel senso di comunità e di appartenenza grazie al quale siamo in grado di superare ogni difficoltà».

sponsor

LA RASSEGNA

Il Weekend del Mistero:

“Veneto: Spettacoli di Mistero” prenderà il via ufficialmente venerdì 29 ottobre con il tradizionale “Weekend del Mistero”. Sette gli eventi che si svilupperanno nel fine settimana di Ognissanti, uno per ogni provincia.

L’Almanacco del Mistero:

è l’appuntamento in diretta social in onda ogni venerdì sera alle 21.00 dalla pagina Facebook di Veneto spettacoli di mistero. Curata dal cantastorie Roberto “Popi” Frison, la rubrica andrà alla scoperta di leggende, aneddoti e proverbi veneti, oltre a ricordare gli appuntamenti della settimana. Insieme a Roberto, collegato dal suo covo nascosto nella terra prava del Tiranno Ezzelino, una nutrita squadra di inviati sul posto avranno il compito di raccogliere indizi e testimonianze sui più oscuri segreti delle terre venete.

Il Mistero corre anche sul web:

Per dare modo a tutti gli appassionati di vivere anche sui social storie e spettacoli del Veneto misterioso, basterà seguire gli hashtag #spettacolimistero e #ilvenetotistrega, gli stessi hashtag che potranno essere utilizzati anche dai partecipanti per condividere sui social le immagini da loro realizzate durante gli eventi.

Il calendario:

Sono circa un centinaio gli eventi che fino a dicembre animeranno la rassegna del Mistero.

Tutti gli appuntamenti e le modalità di partecipazione sono in costante aggiornamento sul sito e sulla pagina Facebook della rassegna:
www.spettacolidimistero.it
FB: Veneto Spettacoli di Mistero

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...